Virtus, Idea Pieroni medagia d’argento ai campionati di Rieti

Sono stati tre giorni intensi ma ricchi di soddisfazioni per la Atletica Virtus Cr Lucca ai campionati individuali allievi/e di Rieti nello scorso fine settimana, dove il team biancoceleste conferma la propria presenza conquistando l’accesso a molte finali e portando a casa medaglie di livello nazionale. Una dimostrazione di spessore tecnico a 360 gradi che conferma l’ottimo lavoro svolto negli anni da atleti e allenatori e che ci ha permesso di competere da pari con il meglio dell’atletica leggera italiana, cavalcando l’onda lunga di una stagione ricca di traguardi superati e limiti polverizzati. Una menzione speciale va sicuramente ad Idea Pieroni, saltatrice barghigiana che incarna una delle eccellenze sportive del territorio e che anche stavolta non ha deluso le pur altissime aspettative che la società ripone in lei: straordinaria la sua prestazione nella finale di salto in alto dove senza difficoltà eguaglia il suo record personale di 1,78 metri al primo tentativo, guadagnandosi in tale modo la medaglia d’argento ad appena 2 centimetri di distanza dalla bravissima Rebecca Pavan, di un anno più grande.

Podio che, a sorpresa, viene raggiunto anche dalla squadra maschile nella staffetta 4×100: supera infatti se stesso il team tutto lucchese Salani-Vigorito-Galeotti-Cordoni e vola sulla pista andando a bloccare il cronometro sui 43’’07 che, oltre a rappresentare il nuovo record societario, vale al quartetto la medaglia di bronzo tricolore, risultato mai raggiunto nella disciplina e coronamento di una stagione che ci ha regalato parecchie soddisfazioni. Riconoscimento che per Francesco Cordoni, atleta con un passato da portiere e indirizzato all’atletica grazie ai campionati studenteschi dell’inidirizzo sportivo dell’Iti Fermi, si va a sommare alla affermazione individuale ottenuta nei 100 metri, dove il velocista riesce ad accedere alla finale B piazzandosi ottavo con un tempo di 11’’32. Ma anche al di fuori dei podi il team virtussino dimostra carattere e potenzialità, in particolare grazie ai risultati raggiunti dai molti debuttanti con le carte in regola per sfondare i prossimi anni. Straordinaria infatti Federica Masoni che, al primo anno in categoria allievi con l’assistenza tecnica di Cristiana Lucchesi, mostra una progressione impressionante riuscendo ad accedere alla finale dei 400 metri con un tempo di 57’’98 in batteria, posizionandosi poi in ottava posizione nazionale. Altrettanto notevole il debutto ad un campionato tricolore di Mattia Paterni che, pur mancando l’accesso alla finalissima, sigla il suo nuovo primato personale sui 110 metri ad ostacoli completando il percorso in 15’’41, mentre Dario Fazzi esibisce una maturazione tecnica eccezionale migliorando il proprio tempo sugli 800 metri di 3 secondi in altrettante settimane, fermando il cronometro a 1’59’’28. Debutto con record personale anche per Martina Bertella che nonostante il vento contrario termina i 100 metri in 12’’76, mentre prestazioni sottotono per due punte di diamante della Virtus che in questa occasione non hanno saputo regalare le prestazioni di eccezione a cui ci hanno in passato abituati: stiamo parlando di Daniele Del Grande (2’02’’38 per lui negli 800 metri) ed Asia Salerno, che lancia al giavellotto a 40,5 metri in fase di qualificazione per poi calare di 3 metri nella finale finendo in nona posizione, mentre nel lancio del disco si piazza 14esima nelle qualificazioni mancando quindi l’accesso alla finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.