Pietro Pietrini (Imt) ospite a Tirrenia parla di violenza sulle donne

Il professor Pietro Pietrini, psichiatra e direttore della scuola Imt alti studi Lucca, sarà ospite della manifestazione Incontri nel salotto d’Europa, domani (31 luglio) alle 21,30 alla terrazza di piazza Belvedere a Tirrenia. Nella mente malata del carnefice è il titolo della serata, nel corso della quale verrà trattato il tema della violenza sulle donne, partendo dall’analisi delle condizioni in cui maturano tali atti criminali e delle condizioni patologiche che li favoriscono, per arrivare a parlare anche dello sviluppo di efficaci strategie di intervento e di prevenzione.

Il dibattito affronterà un tema di grande attualità per il diritto e il processo penale, analizzando il contributo che le neuroscienze possono offrire nell’accertamento di una responsabilità, con particolare riferimento alla valutazione della capacità di intendere e di volere. Il professor Pietrini spiegherà l’importanza delle neuroscienze per arrivare alla conoscenza della verità processuale, come dimostrato in casi giudiziari importanti (come il processo Franzoni bis e il caso Panarello, la madre del piccolo Lorys) in cui è intervenuto in qualità di consulente di parte.
Fin dall’inizio della sua carriera, Pietrini si è dedicato allo studio delle basi cerebrali delle funzioni cognitive e del comportamento umano, in condizioni fisiologiche e in presenza di disturbi mentali. Da alcuni anni si occupa della comprensione dei correlati genetici e neurobiologici dei processi decisionali, del comportamento umano normale e deviante e delle implicazioni delle scoperte delle neuroscienze in campo sociale, economico e giuridico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.