LuccArtigiana, aderiscono già 20 aziende del territorio

Sono già una ventina le aziende Made in Lucca, che hanno aderito alla terza edizione di LuccArtigiana, la fiera promozionale dell’artigianato lucchese di qualità che ha riscosso grande successo la scorsa estate e che è pronta a tornare con dal 14 al 16 settembre prossimi nell’ex Real Collegio in piazza del Collegio.

Le aziende rigorosamente artigiane provengono da tutta la provincia, spaziando dalla lavorazione di pietre e marmo alla falegnameria, alla realizzazione di statue e presepi in gesso, dalla tappezzeria ed accessori alle ceramiche, dal design per la nautica alle decorazioni su vetro, fino agli abiti da sposa e all’arte delle cornici.
Un appuntamento importante per i produttori, per far comprendere la ricchezza dei loro manufatti, e per i consumatori, che sempre più apprezzano la qualità delle nostre produzioni tradizionali, “Docg”.
A presentarsi al pubblico in LuccArtigiana saranno: Roberto Maffei (plexiglass), Casa della Sposa De Cesari (abiti da sposa/arredo arte tessuti), Vetreria Sav (lavorazione vetro), maglificio Graziella (maglieria e abbigliamento neonato), Siriano Pierini imbiancature e decorazioni (decorazioni e imbiancature), Pietra di Matraia di Mugnani Giovanni & Germano (lavorazione della pietra), Art Cornici (complementi di arredo), Mirko Mariani (Falegnameria), Giovanna Citti (sartoria e camiceria), Ars Nova Rossi di Stefano Rossi e C. (produzione di quadri e articoli devozionali), Foto Nadir Art di Lia Tina Toschi (laboratorio fotografico), Borgo Solaio (borse e accessori fatti a mano), M.G. Arredamenti di Morelli Giovanni (falegnameria – complementi di arredo), Arte Cornici Aiosa (laboratorio cornici), Rossoramina (ceramiche), La Gabbianella (ceramiche). Con la partecipazione della storica casa editrice lucchese Maria Pacini Fazzi editore.
L’iniziativa, ideata e realizzata dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca insieme a Confartigianato, Cna Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Comune di Lucca, gode del patrocinio dell’Osservatorio mestieri d’arte di Firenze, oltre ad avere ottenuto la collaborazione dell’Associazione dei Lucchesi nel Mondo, che proprio in questo 2018 festeggia i 50 anni di vita, del Museo del castagno di Colognora, della Fondazione Carnevale di Viareggio.
La fiera sostiene l’artigianato e gli antichi mestieri offrendo una opportunità di mercato, di incontro con il pubblico, per presentare oggetti realizzati interamente a Lucca. Una particolarità della manifestazione è la possibilità di osservare dal vivo la lavorazione dei prodotti, voluta per apprezzare meglio il grande lavoro che sta dietro ad ogni singolo pezzo e il valore che ne deriva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.