Ferrara (M5S): “Pioppogatto, impianto va trasformato in selezionatore di rifiuti”

Questa mattina (29 agosto) il senatore M5S Gianluca Ferrara, insieme al consigliere regionale Gabriele Bianchi e il consigliere comunale di Massarosa Daniele Bernardi, si è recato all’impianto di selezione e compostaggio di Pioppogatto.

“Guidati dai responsabili dell’impianto ed assistiti dal presidente Ersu Ramacciotti – spiega Ferrara – abbiamo visitato l’intera struttura in ogni suo ambiente. L’impianto, attualmente in gestione Ersu da poco più di un anno, ci è stato illustrato nei particolari strutturali e nei progetti di sviluppo futuri, che prevedono investimenti e miglioramenti. Il nostro obiettivo, oltre ad ispezionare la struttura per valutarne le potenzialità e le criticità, è stato duplice”. Anzitutto, spiega Ferrara, si è voluto “constatare le reali origini delle maleodoranze che negli ultimi tempi a più riprese sono state rilevate sui territori dei comuni di Massarosa e Viareggio, al fine di capire la provenienza. A tutt’oggi non è stato accertato da Arpat se tali esalazioni siano provenienti da detto impianto o da strutture limitrofe. A tal proposito abbiamo approfondito l’argomento con il Presidente Ramacciotti, con il quale abbiamo concordato che una valutazione del problema delle maleodoranze possa e debba essere analizzata quanto prima da un ente terzo (Università). In tal senso il consigliere regionale Bianchi si attiverà al fine di predisporre una mozione in Regione Toscana”.
“Abbiamo altresì riferito al presidente che il nostro obiettivo primario – si aggiunge – è la trasformazione di tale impianto in un vera e propria struttura di selezionamento dei rifiuti che possa diventare la cosiddetta fabbrica dei materiali e centro del riuso. Ad oggi, infatti, questo impianto effettua una minima selezione e conseguente impacchettamento dei rifiuti, che vanno a finire negli inceneritori o discariche toscane, con relativi danni ambientali e alla salute dei cittadini. È inoltre importante evidenziare che l’impianto è situato storicamente e geologicamente in un luogo inadatto ai rifiuti, quale un area di bonifica nelle adiacenze dello splendido lago di Massaciuccoli, che dovrebbe invece essere utilizzato ai fini turistici. Si ringrazia per la presenza e per la collaborazione gli attivisti Enrico Santambrogio, Giampiero Petrucci e Dandj Frati ed comitato Aria Pulita Viareggio e dintorni Christopher Bonetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.