Lucca Biennale nelle case con un pezzo di paper art

Più informazioni su

Quando l’arte non è solo esperienza visiva, ma anche condivisione. Accade a Cartasia-Lucca Biennale, dove da oggi fino alla chiusura della manifestazione (27 settembre) i visitatori, oltre ad ammirare le opere esposte alle mostre di Palazzo Ducale e del Mercato del Carmine, potranno concludere la loro esperienza emozionale con la paper art portandosi un pezzetto di questa arte a casa. L’opera “condivisa” è Warmth Of Paper (“Il calore della carta”), realizzata da quattro artisti del China Academy of Art dello Shanghai Institute (Kong Qiongpei, Ma Chuan, Zhang Ting, Chen Huasha), che tra luglio e agosto hanno trascorso alcune settimane a Lucca per creare la loro installazione.

Il China Academy of Fine Art è stata la prima accademia fondata in Cina per offrire agli studenti corsi di formazione completi nel settore delle arti. Sono stati proprio i quattro artisti a decidere che “la vita” del loro progetto, della loro opera, dovesse concludersi con una condivisione con il pubblico della Biennale.
Coloro che visiteranno la mostra al Mercato del Carmine saranno invitati a portare con sé uno degli elementi che compongono Warmth of Paper.
L’opera è un’installazione di carta intagliata a mano realizzata con carta Xuan e rappresenta le emozioni umane in varie fasi della vita. La carta Xuan è uno dei molti tipi di carta prodotti tradizionalmente in Cina e senza dubbio uno dei più famosi e antichi (risale a oltre mille anni fa). Prodotta con la corteccia dell’albero di sandalo, è resistente all’invecchiamento, non cambia facilmente di colore, è difficilmente attaccabile dai tarli e rimane a lungo inalterata. È quindi un tipo eccellente di carta per i documenti diplomatici, per archivi preziosi e per materiali storici ed è per tutti questi pregi che durante la dinastia dei Tang, la carta Xuan era uno dei tributi fissi da pagare alla Corte reale feudale. Ancora oggi, al pari dell’inchiostro dell’Anhui, della pietra da inchiostro di Duanxi e dei pennelli di Huzhou, la carta Xuan è uno dei quattro tesori delle case dei letterati cinesi. I visitatori di Lucca Biennale potranno portarsi a casa uno degli elementi che compongono Warmth of Paper, custodendo così da un lato un pezzo di storia della carta e, dall’altro, un po’ di quelle emozioni che l’opera del China Academy of fine art rappresenta e suscita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.