A Lubec si parla di connessione 5g con l’esperienza di Matera

Più informazioni su

Matera e Tim insieme per digitalizzare, grazie alla tecnologia 5G, il patrimonio culturale della città, rendendolo fruibile e accessibile al cittadino. Questi sono gli obiettivi del progetto Matera Immersiva di cui si parlerà giovedì (4 ottobre) a LuBeC, l’incontro annuale dedicato allo sviluppo della filiera beni culturali, tecnologie e turismo, in programma al Real Collegio il 4 e 5 ottobre prossimi. Matera è, insieme a Milano, Prato, L’Aquila e Bari una delle cinque città satellite scelte per sperimentare la connessione di ultima generazione. Un progetto del valore complessivo di 6milioni e 300mila euro che ha sì un valore turistico promozionale, ma che mira anche alla catalogazione del patrimonio culturale – attraverso immagini e video in hd, 4k e 8k, ricostruzioni 3d per Vr e video 360 – che si rivelerà utile sia in caso di calamità naturali che per poter consentire di visitare la città dei sassi anche a chi è lontano o impossibilitato. Il tutto grazie ad una piattaforma cloud.

All’evento in programma a Lubec interverranno Patrizia Minardi (dirigente sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata) e Claudio Centofanti (Responsabile Tim sales sud). Si parlerà anche delle nuove competenze per lo sviluppo dei servizi culturali a base digitale dal punto di vista di imprese e università, con Paola Autore (Responsabile competenze innovative Coopculture) e Francesco Lella (Archeo&3D – DigiLab).
Matera sarà tra le altre cose protagonista, lo stesso giorno, di uno dei focus del convegno di apertura della manifestazione. Un focus dedicato al confronto tra capitali della cultura, al quale interverranno Francesco Bertolino, presidente della commissione consiliare cultura della Città di Palermo (attuale capitale italiana della Cultura); Giampaolo D’Andrea, assessore alla cultura e innovazione della Città di Matera e Ivan Totev, sindaco di Plovdiv, entrambe capitali europee della cultura 2019; e Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, capitale italiana della cultura 2020.
La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita ma è richiesta l’iscrizione. Programma e iscrizioni alla manifestazione su lubec.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.