Camionista muore in strada per un malore a 43 anni

I primi automobilisti ad aver dato l’allarme lo hanno visto scendere dal camion e accasciarsi a terra, senza più rialzarsi. Un dramma che all’improvviso ha spezzato la vita di un autotrasportatore di appena 43 anni, Paolo Giorgetti, di San Ginese.

La tragedia è successa attorno alle 16 di oggi (19 ottobre), nei pressi del casello autostradale del Frizzone. L’allarme è stato dato subito da passanti che hanno visto l’uomo a terra: purtroppo però è stata inutile la corsa dei soccorritori del 118. Quando il personale delle ambulanze è arrivato sul posto era ormai troppo tardi. L’autotrasportatore era già morto. Ucciso da un malore, sospetta il medico per il quale non ci sarebbero dubbi sulle cause della morte.
Stando a quanto ricostruito, forse il camionista ha iniziato ad accusare un malessere già alla guida, tanto che giunto nella zona del Frizzone è riuscito ad accostare e a scendere dal mezzo, forse per chiedere aiuto a qualcuno. Non ce l’ha fatta: è caduto a terra perdendo i sensi. Vani i tentativi di rianimarlo.
Sul posto sono stati fatti arrivare anche i carabinieri, che hanno avviato gli accertamenti del caso. La salma, sentito il magistrato di turno, è stata restituita alla famiglia per la fissazione delle esequie. Giorgetti lascia la moglie e un figlio di appena un anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.