Provincia, per Marconi 2,5 milioni di euro: “Ora serve collaborazione”

“Oggi sull’istituto Marconi di Viareggio ci sono ben 2 milioni e mezzo di euro da spendere per la sua riqualificazione, grazie all’impegno della Provincia di Lucca. Quando, a fine 2015, sono diventato presidente, per il Marconi c’erano zero euro, adesso 2 milioni e mezzo, di cui 700mila euro provenienti dal Governo e 1,8 milioni provenienti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che ringrazio. A questo punto, dopo che la parte difficile del reperimento fondi l’abbiamo fatta, non c’è bisogno di nessun commissario, c’è bisogno semplicemente di collaborazione, da parte di tutti, e mi auguro che cominci a diventare continuativa e fattiva da subito, perché questo è quello che serve”. Con queste parole il presidente della Provincia, Luca Menesini, interviene sulla situazione dell’Istituto alberghiero Marconi di Viareggio, scuola che sta aspettando un’importante riqualificazione e per la quale la Provincia è riuscita a ottenere cifre che permettono all’ente di fare un lavori di ammodernamento della struttura in grado di restituire dignità alla scuola.

“Quello su cui adesso stiamo lavorando è la fase transitoria – spiega Menesini –, ovvero dove collocare gli studenti durante i lavori. I tempi si sono leggermente allungati perché dobbiamo dialogare con la soprintendenza per alcune soluzioni pensate, cosa di cui scuola e Comune sono informati. Il quadro, comunque, lo avremo a breve e a quel punto diventeremo subito operativi. Manca poco, lo dico ai ragazzi, agli insegnanti, a tutto il personale della scuola. Abbiamo in mente anche soluzioni innovative, che coinvolgano la città e che presenteremo in una riunione che si terrà venerdì prossimo al preside Isoppo e all’amministrazione comunale. Perché tutti questi passaggi? Perché vogliamo che anche la fase transitoria sia all’altezza di quello che i ragazzi meritano. Dalla fase transitoria in poi vogliamo che il Marconi conosca progressivamente sempre più bellezza. Lo avevo già detto e lo ripeto: abbiamo i soldi per restituirvi una scuola degna della storia dell’alberghiero di Viareggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.