Familiari strage Viareggio: ‘Bene legge prescrizione’

“Attendo che la legge sulla prescrizione diventi operativa, prendiamo atto che la nostra lotta in questi anni sia servita a qualcosa, anche se il nostro processo non rientra in questa norma che il governo ha votato. Per noi comunque chi è stato condannato in primo grado rimane colpevole, anche se poi c’è la prescrizione”. Lo dice Marco Piagentini, presidente dell’associazione Il Mondo che vorrei che raggruppa i familiari delle 32 vittime della strage del 29 giugno 2009 di Viareggio riguardo la norma prescrizione nel decreto anticorruzione. Il 13 novembre comincerà a Firenze il processo di appello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.