Guidotti: “Nora Spirale, 9 giorni ed è game over”

Nora Spirale, è il momento del ‘de profundis’. Sono pochissime, infatti, le chance che cambi qualcosa rispetto alla procedura di mobilità, senza ammortizzatori sociali, aperta per i 42 dipendenti dell’azienda di Monsagrati. È quello che traspare dalle parole del consigliere delegato al lavoro del Comune di Lucca, Roberto Guidotti: “Come Comune – spiega Guidotti – siamo stati presenti a tutti gli incontri, formali e informali. Abbiamo ascoltato prima i lavoratori, poi i tavoli istituzionali, quindi l’amministratore delegato dell’azienda che ha offeso l’intelligenza dei lavoratori dando la colpa della chiusura prima ai cinesi, poi al rincaro della gomma, poi al meteo. Poi ho ascoltato l’ipotesi della cassa integrazione speciale per cessazione attività per avere un anno di tempo per risolvere la situazione occupazionale, che però è subito tramontata. Ho ascoltato anche le promesse dei parlamentari del territorio che si sono impegnati tanto che non sono neanche stati rivevuti al Mise. Ho poi ascoltato con speranza e poi rabbia alcune promesse che non sono state mantenute. Non si può fare sciacallaggio sulle persone e io spero sempre che queste promesse abbiamo consistenza per i prossimi nove giorni che mancano”.

“Se ci sono imprenditori – prosegue l’appello – che hanno voglia di investire nel nostro territorio siamo pronti ad ascoltarli. Ma al momento c’è la consapevolezza che la Spirale chiuderà fra nove giorni e sposterà tutta la produzione a Trento. Noi abbiamo fatto tutto il possibile per quanto di nostra competenza. Io ritengo ormai da qualche anno che sul lavoro il nostro paese è andato troppo avanti e che ci sono dei buchi legislativi che esistono e che vanno affrontati per evitare che ci siano in futuro altri casi Spirale. La politica, dunque, si fermi un attimo e dia più attenzione e più sostanza alle politiche del lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.