Viareggio, minacce e vandalismi contro Dada Boom

Minacce e atti vandalici contro l’officina Dada Boom a Viareggio. A raccontare la vicenda sono gli stessi attivisti del centro: “Prima i leoni da tastiera – spiegano – che nel loro vomitare veleno contro giudici, centri sociali e immigrati non hanno risparmiato nemmeno noi. “Stasera andiamo a chiudere il Dada Boom”, hanno scritto su Facebook. Poi la visita di qualche codardo che nel cuore della notte ha tagliato i tubi del gas e rubato una bombola. Infine, il danneggiamento del cofano dell’auto di due nostri attivisti”. “Non ci meravigliamo – è il commento – se dopo la sacrosanta assoluzione a chi contestò Salvini e dopo le fake news che parlavano di sassaiole e danni all’auto,obile del “capitano” qualcuno abbia pensato di farsi giustizia da sé. Quello che è certo è che nessuno di noi si farà intimidire da questi atti vigliacchi. Lavoriamo già ai prossimi appuntamenti a partire dalla festa di Capodanno che sarà dedicata al CambiaMento. Quel cambiamento tanto propagandato da chi ci governa ma che, se esiste, è solo in peggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.