Avvocati e incidenti falsi: la truffa corre sul filo

Truffatori ancora in azione in Lucchesia. Stavolta per colpire la tecnica è quella della telefonata dal finto avvocato, come fanno sapere dalla polizia di Lucca che mette in guardia soprattutto la popolazione anziana.

Chiunque dovesse ricevere telefonate, o visite, da finti carabinieri o finti poliziotti che parlano di parenti coinvolti in presunti incidenti, si ricorda, è bene che contatti il 113 con un telefono cellulare. Infatti con i telefoni fissi i malviventi usano il trucco di non abbassare la cornetta. Quando la vittima rialza il telefono si trova sempre in contatto con i truffatori che possono così proseguire la propria pantomima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.