Montemagni: “Ospedale Versilia ai ferri corti, basta negare evidenza”

“Mentre c’è chi palesemente continua a negare l’evidenza, prosegue a ritmo incessante l’opera di depotenziamento all’ospedale”. Tornano i toni aspri di Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega, in merito al Versilia. 

“In questi giorni – prosegue il consigliere – toccherà, infatti, all’ufficio protocollo dello stesso nosocomio chiudere i battenti, con tutte le inevitabili conseguenze del caso, principalmente nel senso d’allungamento dei tempi, a scapito dei cittadini, dell’odiosa burocrazia. Intanto oltre 2500 persone, nel giro di pochi giorni, hanno firmato la petizione lanciata dal Sindacato Fials che chiede di non chiudere il reparto di oncologia; come partito abbiamo anche noi partecipato a questa raccolta firme, poiché riteniamo inconcepibile che la famosa riorganizzazione sanitaria voluta da chi amministra malamente la nostra regione, penalizzi ulteriormente chi è alle prese con una patologia così grave. Insomma – conclude – basta prendere in giro le persone, affermando che tutto va bene e che non verranno penalizzati i pazienti; chi opera all’interno del Versilia e noi con loro, la vede molto diversamente”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.