Fiera dell’editoria delle donne, la lucchese Tralerighe fra gli espositori

Un’iniziativa che permette di diffondere la produzione letteraria indipendente, di alto livello e, soprattutto, femminista. Anche Tralerighe, la casa editrice indipendente di Lucca, parteciperà a Feminism, la fiera dell’editoria delle donne che si svolge a Roma alla Casa internazionale delle donne, dall’8 al 10 marzo.

La fiera, giunta alla seconda edizione, è promossa da Archivia, dalla rivista Leggendaria, dalla collana Sessismo Razzismo, dalla Casa internazionale delle donne, ed ha il sostegno di Adei e della Società italiana delle letterate. L’evento nasce con il doppio obiettivo di valorizzare la produzione d’autrice dando spazio e visibilità all’editoria indipendente di qualità, e di sostenere i luoghi delle donne come irrinunciabili: la scelta di mantenere Feminism come titolo della manifestazione, consente di ribadire l’impegno in tal senso.
Tralerighe – che avrà il proprio spazio libreria – porterà in fiera solamente i libri scritti dalle autrici. Dunque in primo piano Normanna Albertini, Caterina Frustagli, Simonetta Simonetti, Anna Travagliati, Merilia Ciconte, Floreana Nativo, Monica Dini, Anna Raviglione, Silvia Santini, Lucia Immordino, Manila Maionchi, Roberta Antonelli, Angela Giannitrapani. E ancora: Olimpia Niglio, Marina Margioni, Anna Lisa Del Carlo, Raffaella Rizzi, Primavera Fisogni, Sofia Dini, Daniela Cimadamore, Marina Sorina, Barbara Rosenberg, Patrizia Bartoli, Valeria De Cubellis, Rossana Giorgi Consorti, Leda Borghi, Neva Biagiotti.
Feminism sarà inaugurata l’8 marzo alle 14 e si chiuderà il 10 marzo alle 20. Il calendario degli eventi è costruito insieme agli editori che hanno aderito, quest’anno oltre settanta. Durante le giornate si terranno alcuni focus su cui riflettere. Il primo, Piccole ribelli crescono, sarà dedicato all’editoria per bambine e ragazze. Il secondo, Afrofuturismo femminista, vorrà indagare la grande onda creativa che proviene da quel movimento. Con il terzo, Laboratori dell’immaginario, verranno messi a fuoco i linguaggi che con le parole si mischiano felicemente: il fumetto, le serie Tv, la graphic novel. Domenica 10 marzo alle 14, nella sala Giardino, Simonetta Sciandivasci e Antonella Fimiani presenteranno inoltre Il femminismo e la parola scritta, saggio di Anna Travagliati. Appuntamento dunque a Roma dall’8 al 10 marzo, leggendo sempre Tralerighe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.