Taxi, ecco il bando. Licenze a partire da 50mila euro

Dopo gli annunci delle scorse settimane, adesso ci sono anche gli atti nero su bianco. Il Comune di Lucca ha infatti pubblicato ieri (11 marzo) il bando per l’assegnazione di 8 nuove licenze di taxi a titolo oneroso di cui due per il trasporto di disabili con gravi problemi di deambulazione da assegnare attraverso bando pubblico. Un bando che era molto atteso tra gli addetti ai lavori e che, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale e delle associazioni di categoria, dovrebbe contribuire a rilanciare e promuovere questo mezzo strategico per il turismo, per le imprese e per rafforzare il settore del trasporto pubblico. Non sarà facile però accaparrarsi la licenza: il costo di ogni singolo documento va dai 50mila ai 60mila euro. In più i candidati dovranno anche sostenere una prova scritta. Ci sono 45 giorni di tempo per presentare le domande. 

Alla selezione per le licenze possono partecipare tutti coloro che sono in possesso dei titoli giuridici e di quelli abilitativi per la guida di autovetture che effettuino servizio pubblico non di linea. Per poter partecipare al bando inoltre, i conducenti dovranno essere iscritti nell’apposito registro detenuto dalla Camera di Commercio; non essere attualmente titolare o non avere trasferito un’altra licenza di taxi o Ncc nei cinque anni precedenti nell’ambito dell’intero territorio nazionale; non essere incorsi in alcuna revoca di precedenti autorizzazioni Ncc o licenze Taxi negli ultimi 5 anni.
Il valore di rilascio per ogni singola licenza è stato fissato in 60mila euro per le licenze ordinarie con l’utilizzo di vetture endotermiche o ibride a basso impatto ambientale; in 55mila euro per le licenze di taxi con l’obbligo di utilizzo di vetture esclusivamente elettriche e 50mila euro per le licenze per il trasporto anche di disabili incarrozzati.
Le domande dovranno pervenire entro 45 giorni dalla pubblicazione del bando sull’albo della Regione Toscana e potranno essere inviate con raccomandata all’ufficio Suap (via Santa Giustina, 6) oppure mediante pec all’indirizzo comune.lucca@postacert.toscana.it. In questo caso, i documenti dovranno essere inviati in formato pdf e sottoscritti digitalmente o con firma autografa, in calce e per esteso, della domanda, poi scannerizzata e trasformata in formato pdf e con allegata copia di un documento di identità in corso di validità. L’oggetto della Pec dovrà contenere obbligatoriamente l’indicazione “Domanda concorso 8 licenze taxi di cui numero 2 per il trasporto di disabili incarrozzati gravi”. Alla domanda deve essere allegata, inoltre, l’attestazione dell’avvenuto pagamento dei diritti d’istruttoria di 42 euro non rimborsabili, da effettuarsi tramite bollettino di conto corrente postale 55466882 intestato a Comune di Lucca – Suap, con specifica indicazione nella causale del versamento “diritti istruttoria bando per 8 licenze taxi”.
I candidati in possesso dei requisiti prescritti dal bando saranno invitati a svolgere una prova selettiva scritta, la cui data, ora e luogo di svolgimento saranno pubblicate sul sito del Comune con un preavviso di almeno 20 giorni. La prova consisterà in 50 domande a risposta multipla su vari argomenti tra cui: disposizioni e normative vigenti in tema di trasporto pubblico, toponomastica, conoscenza del territorio del Comune di Lucca, conoscenza di luoghi di interesse del Comune di Lucca e zone limitrofe, conoscenza dell’inglese, conoscenza di procedure base di pronto soccorso. 
Il risultato della prova scritta sarà l’elemento principale ai fini della costituzione della graduatoria. Punti ulteriori saranno assegnati in base al titolo di studio, allo stato di disoccupazione comprovata e a periodi svolti come collaboratore o sostituto negli ultimi 5 anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.