C Gold, il derby va alla Geonova. Bama ko foto

Bama Altopascio – Geonova Lucca 72-90 (17-25, 35-48, 55-70)
BAMA ALTOPASCIO: Pantosti 12, Baroncelli 18, Meucci 17, Riccio 3, Cappa 16, Poggetti ne, Lombardi 7, Orsini ne, Bini Enabulele, Bonari ne. All.: Novelli
GEONOVA LUCCA: Zita 16, Nesi 6, Tessitori 19, Pagni 11, Romano 18, Barsanti 5, Russo, Puccinelli ne, Simonett ne, Pierini 2, Redini, Tempestini 13. All.: Piazza

Tutto facile per la Geonova sul parquet del Bama Altopascio nel derby di C Gold. La formazione di coach Piazza parte subito forte e poi, sulle spalle di Zita, Tessitori e Romano consolida il vantaggio con il pssare dei minuti nonostante la strenua resistenza dei rosablu di casa che non mollano di un centimetro fino alla fine del match.
Palla scodellata e fulminea la Geonova ne conquista il possesso per girarla a Tessitori che dà il via alla kermesse. La risposta del Bama è immediata con Meucci, poi è Pagni con Zita e Romano che spingono fino al più nove, nel primo tentativo di fuga dei biancorossi.
La risposta dei cugini altopascesi è affidata ancora a Meucci, Baroncelli e Lombardi con tre micidiali triple, mentre dalla sponda lucchese se ne prende carico Zita e Romano che chiudono il primo quarto sul 17/25.
Il secondo quarto si apre con Baroncelli ai liberi: uno su due per lui, un punto recuperato per il Bama. Ma a smorzare gli entusiasmi ci pensa Pagni da due, Tempestini prima da fuori e poi dal pitturato per il più quattordici.
Lombardi va in lunetta per il meno tredici, mentre per i biancorossi inizia un digiuno assoluto di canestri che si protrae per oltre due minuti. Poi in sospensione arriva il canestro di Tessitori e la tripla di Tempestini che riportano a più quindici il vantaggio, con ancora un paio di minuti da giocare prima della pausa lunga.
Per il Bama è Baroncelli e Pantosti che accorciano ancora da fuori area, ma chi sa tirare da fuori non manca tra le fila della franchigia targata Cmb. Barsanti si esibisce in uno/due terribile, prima dall’area e poi dalla distanza. Pantosti in chiusura di quarto riesce ad andare a punti e fissare il punteggio sul 35/48, ancora tredici lunghezze, per le quali il Bama dovrà inventarsi il modo per recuperarle.
Il rientro in campo è segnato dall’ennesima tripla a firma Meucci, a cui risponde Tessitori da due e il capitano Romano dalla distanza per il più quindici ai cinque esatti del terzo tempino, mentre i ragazzi del Bama provano ad alzare le bassissime percentuali da due fino avute fino ad adesso con Pantosti e Meucci.
A mantenere la distanza in doppia cifra ci pensano Zita e Tessitori. La Geonova controlla l’incontro, senza tuttavia riuscire a dare la spallata decisiva per chiudere la partita. Ogni tentativo di fuga viene rintuzzato dai rosablu e questa volta a farlo è Cappa. Pagni, Romano, Tessitori e Nesi continuano a spingere fino alla penultima sirena, portando la squadra sul 55/70.
L’ultimo quarto lo apre ancora il Bama dai liberi, grazie ad un tecnico dato alla panchina lucchese, poi Tessitori e Pagni tornano a fare il loro lavoro, portando in cascina altri quattro punti, mentre il solito Baroncelli prova a tenere il Bama agganciato con una bomba dalla distanza. Ma la risposta della Geonova è di quelle estremamente dolorose, Pagni, Zita, Tessitori e Pierini proiettano in una manciata di minuti la squadra sul più ventuno a due e cinquanta dalla fine.
Due minuti in cui la Geonova allunga ancora, regalando però in chiusura di tempo cinque tiri dalla lunetta che i padroni di casa si guardano bene dallo sbagliarli, alla fine la sirena mette fine alla partita che la Geonova vince per 73/90 mantenendo sempre più salda la seconda posizione in classifica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.