Non pagano l’avvocato, coppia a processo

Non pagano l’avvocato, coppia a processo per appropriazione indebita. Lo scorso anno i due imputati avevano subito un incidente stradale e per essere certi di essere risarciti dall’assicurazione di controparte avevano deciso di rivolgersi ad un legale di fiducia. Ma dopo aver ricevuto la liquidazione non hanno versato, secondo l’accusa, la parte spettante al legale.

La coppia lucchese era quindi riuscita a intascare la somma pattuita tra l’avvocato e l’assicurazione dopo aver firmato la quietanza e ricevuto l’assegno via posta. Nella quietanza c’era scritto chiaramente quale fosse la somma relativa al risarcimento e quale invece quella relativa all’onorario dell’avvocato ma i due, incassato l’assegno, non hanno inteso pagare il dovuto al loro avvocato. Dopo numerose insistenze il legale ha quindi deciso di denunciarli alle autorità giudiziarie. A seguito delle indagini e dell’iter processuale la coppia ora è stata rinviata a giudizio per appropriazione indebita e dovrà presentarsi in aula per difendersi da tutte le accuse il prossimo 8 novembre

v.b.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.