Turnover e pronto soccorso, nuovi fondi per la Asl

Il patto sociale per la salute, siglato con i sindacati confederali, dal presidente Rossi e dai direttori generali delle Asl toscane a Firenze, verrà recepito anche nella Asl Toscana nord ovest. Per questo si sta definendo uno specifico atto con il coinvolgimento di tutti i dipartimenti aziendali interessati.

L’accordo regionale, che sarà replicato nella Asl Toscana nord ovest, garantisce risorse aggiuntive e permette di assicurare il turnover 2019, le assunzioni per nuovi servizi, le stabilizzazioni, le indennità di turno. In particolare nel patto sociale regionale per la salute, siglato dalla Regione Toscana e dai sindacati confederali della Funzione Pubblica Cgil, Cisl e Uil, sono previste risorse aggiuntive per 9milioni di euro per il personale del comparto con l’obiettivo di garantire ai cittadini il mantenimento dei livelli di assistenza fin qui conseguiti e una risposta concreta alle criticità emergenti.
Altri 6 milioni di euro, sono stati stanziati per garantire il riequilibrio dei fondi contrattuali per la dirigenza e serviranno a finanziare progetti come le prestazioni aggiuntive, e anche ad assumere personale dirigente medico e sanitario per sostituire chi va in pensione. Questo ulteriore accordo è stato firmato tra la Regione e le organizzazioni sindacali regionali della dirigenza (Anaao Assomed, Cimo Asmd, Aaroi, Cgil Fp Medici, Cisl Medici, Fassid, Anpo-Ascoti-Fials Medici e Fm aderente Uil Fpl),
“Grazie a questi fondi – sottolinea la direttrice generale dell Asl Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani – sarà possibile affrontare con più tranquillità le importanti sfide che ci attendono, garantendo il turnover, il rafforzamento di settori strategici come il pronto soccorso e la gestione delle liste di attesa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.