Scuola Massei, studenti a lezione di legalità con la guardia di finanza

Studenti a lezione di legalità economica dalla guardia di finanza. Nella mattina di sabato (30 marzo) si è svolto, infatti, un incontro tra  gli studenti  della scuola secondaria Massei di Mutigliano  e i rappresentanti della Guardia di Finanza di Lucca, coordinati e diretti dal maggiore Franco Arena e due altri collaboratori appartenenti al Corpo e con la presenza della dirigente scolastica Mariacristina Pettorini e dei docenti della scuola.

L’iniziativa con  gli studenti  e il concorso bandito a livello nazionale Insieme per la legalità sono riconducibili al protocollo d’intesa sottoscritto dalla Guardia di Finanza e il Miur il 22 settembre 2017, in prosecuzione con il precedente accordo del 2011 e attuato anche a livello provinciale dall’Ust di Lucca, coordinato da Catia Abbracciavento.
All’iniziativa è abbinato un concorso denominato Insieme per la legalità che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso una rappresentazione grafico-pittorica o una produzione video-fotografica.
L’attività al Comprensivo Lucca 4 ha visto coinvolti cinquanta alunni delle classi terza A e terza B di scuola secondaria e ha riscosso  un notevole  interesse dei ragazzi che, dopo avere  visionato un video  divulgativo sull’operato della Guardia di Finanza (quali ad esempio la contraffazione di beni o software, le sostanze stupefacenti e l’evasione fiscale) hanno posto numerose domande al relatore della Guardia di Finanza. Successivamente, nella seconda parte dell’incontro e su espressa richiesta della dirigente scolastica Mariacristina Pettorini, è stato approfondito il fenomeno attuale che colpisce gran parte delle scuole, ovvero il Bullismo, cyber bullismo, rapporto scuola-famiglia e ruolo delle forze dell’ordine. Il maggiore Arena si è soffermato sulla definizione del fenomeno e sulla   condivisione di azioni educative volte a far riconoscere come valore comune la presenza dell’Istituzione Pubblica, quale soggetto che pone gli adolescenti di fronte  ad opportunità e a responsabilità di carattere sociale e ad una civile interazione orientata all’arricchimento reciproco attraverso il dialogo e la  condivisione delle diversità.
Gli alunni si sono mostrati estremamente interessati e hanno rivolto all’interlocutore diverse domande  sulla tematica in argomento, riscuotendo ampi consensi per l’approfondimento e il dibattito su tale fenomeno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.