Rischio sismico, Baccelli: “Modifiche importanti in Toscana”

La Toscana rafforza ed aggiorna le proprie norme per prevenire e diminuire il rischio sismico. Il consiglio regionale ha infatti approvato all’unanimità alcune importanti modifiche alla legge 58/2009 su proposta della commissione ambiente e territorio, presieduta da Stefano Baccelli (Pd). 

“Con queste modifiche – ha detto Baccelli presentando il provvedimento in aula – creiamo le condizioni per portare la nostra Regione ancora di più all’avanguardia sulla prevenzione del rischio sismico nel panorama nazionale. Da una parte, infatti, adeguiamo la normativa regionale alle ultime disposizioni nazionali in materia di applicazione dei criteri di valutazione del rischio in relazione alle costruzioni in zona sismica e per quanto riguarda gli interventi sul patrimonio culturale. Dall’altra, introduciamo una novità importante: l’istituzione di un organo di consulenza tecnica al servizio delle strutture competenti della giunta regionale, un comitato tecnico scientifico che vedrà la partecipazione delle Università toscane, degli Ordini degli ingegneri, degli architetti e dei geologi, e di altri esperti. Un organismo – ha concluso Baccelli – che risulterà utile anche per la redazione del documento operativo per la prevenzione sismica, che la giunta dovrà approvare ogni anno e che costituisce un’altra novità introdotta dalle modifiche della legge regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.