Blocco Studentesco alla presentazione del libro europeista: “Non temiamo il confronto”

Il Blocco Studentesco ha accettato l’invito del Movimento Federalista Europeo alla presentazione del libro Gli Stati Uniti d’Europa spiegati a tutti di Michele Ballerin. L’evento realizzato alla libreria Ubik, ha visto la partecipazione e l’intervento del movimento giovanile di CasaPound Italia.

“Giorni fa – afferma il Blocco Studentesco – il Movimento Federalista Europeo, movimento con una chiara visione politica, ha condotto un incontro al cinema Astra. La platea era formata da studenti, ancora una volta vittime di messaggi politici di parte, senza possibilità di ascoltare opinioni differenti. Per questo motivo avevamo protestato con un volantinaggio, essendo questo l’ennesimo episodio che vede coinvolti gli studenti lucchesi in incontri chiusi senza nessun pluralismo di vedute”.
“Non siamo contrari quindi a che gli amanti dell’Ue parlino – prosegue la nota – ma critichiamo che ciò avvenga senza contraddittorio in sede scolastica. Per questo l’incontro alla Ubik non ci vedeva coinvolti, in quanto sede privata e partecipata solo da chi interessato. Nonostante ciò, a seguito dell’invito del Movimento Federalista Europeo, siamo andati, dimostrando di essere aperti ad ogni occasione di confronto”.
“Abbiamo così dato una lezione – conclude il movimento giovanile – a quelle organizzazioni e a quegli attori che, coinvolti durante tutto l’anno scolastico in iniziative o spettacoli “politicizzati” all’interno della scuola, non hanno mai accettato un dibattito pubblico. La scuola deve essere un luogo che mette davanti agli studenti delle scelte, che poi questi devono fare autonomamente. A Lucca – e non solo – assistiamo invece a una propaganda continua di parte. Un vero e proprio lavaggio del cervello e un abuso degli strumenti didattici da parte di istituzioni lottizzate dalla politica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.