Vertici Asl al Versilia: promossa l’attività dell’ospedale

Il direttore generale dell’azienda Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani ed il direttore sanitario Lorenzo Roti hanno visitato oggi (30 maggio) l’ospedale Versilia e – accompagnati dal direttore del presidio Giacomo Corsini – hanno incontrato gli operatori della struttura per esprimere direttamente il ringraziamento per l’impegno con cui lavorano quotidianamente, con buoni risultati, come dimostrano i dati 2018 e quelli dei primi mesi del 2019.

Casani ha infatti evidenziato che il Versilia rappresenta un punto di riferimento fondamentale, anche per la presenza al suo interno di molte eccellenze e di servizi che addirittura rappresentano un unicum a livello regionale, come ad esempio il centro di procreazione medicalmente assistita. Anche in questo caso il settore con più difficoltà dal punto di vista del personale medico è il pronto soccorso, che ha un elevato numero di accessi; nonostante questo, però, gli indici di attività sono ottimi ed in costante aumento, grazie a tutti gli operatori che lavorano con professionalità e dedizione.
È stato pooi ribadito che l’azienda e la Regione stanno cercando soluzioni alla carenza di medici, anche con l’immissione in servizio di medici non specializzati che dovrebbero arrivare al Versilia, come nelle altre realtà aziendali, in estate (il direttore del pronto soccorso Giuseppe Pepe sta seguendo direttamente questo percorso, facendo parte della task force regionale appositamente istituita).
Casani e Roti hanno poi sottolineato che la direzione sta lavorando ad una sempre maggior integrazione ospedale-territorio, in modo, che la gestione dei pazienti cronici sia gestita a livello territoriale in modo da ridurre il ricorso non appropriato al pronto soccorso ed i ricoveri ripetuti in ospedale.
Per quanto riguarda la nomina del nuovo direttore di ostetrica e ginecologia del Versilia, il concorso è stato autorizzato e stanno andando avanti le procedure.
I direttori hanno quindi ribadito che l’ospedale sta crescendo e che i risultati che si stanno raggiungendo sono legati anche al buon clima interno che si respira e che è emerso chiaramente anche nel corso della visita. Il sopralluogo ha riguardato in particolare pronto soccorso, pronto soccorso pediatrico, radiologia, centro di procreazione assistita, chirurgia, medicina, riabilitazione.

I dati d’attività
Personale
Nell’ambito territoriale della Versilia il personale è in aumento: al 30 aprile gli operatori in totale sono 1.915, contro i 1.886 del 31 dicembre 2018 (+29).
Pronto Soccorso Sono in aumento gli accessi al pronto soccorso del Versilia: 76.832 nel 2016, 79.015 nel 2017, 81.881 nel 2018; anche nel primo trimestre 2019 l’aumento è evidente rispetto agli anni precedenti: 19.357 accessi nel 2019 contro i 18.307 dei primi tre mesi del 2018. In miglioramento in particolare i dati d’attività sui codici gialli: la percentuale di accessi al pronto soccorso in codice giallo visitati entro 30 minuti è passata da 74,18% del 2017 a 81,36% del 2018 ed è in miglioramento anche in questi primi mesi del 2019.
Interventi chirurgici Gli interventi complessivi (ricovero ordinario, DH e ambulatoriale) sono in aumento: 16.034 nel 2018 contro 15.943 nel 2017; nel primo quadrimestre 2019 sono stabili rispetto al 2018.
Radiodiagnostica In aumento anche gli esami di radiodiagnostica, con un forte incremento soprattutto le risonanze magnetiche (+18,55%). Complessivamente gli esami sono stati 137.832 nel 2018 contro 135.944 del 2017 (+ 1,39%). Il trend è confermato anche nel 2019: le prestazioni complessive sono state 35.749 nel primo trimestre 2019 rispetto a 33.529 dell’analogo periodo del 2018 (+ 6,62%).
Punto nascita I parti del 2018 sono stati 1.078, con un calo (in linea con i dati regionali e nazionali) rispetto al 2017, quando erano stati 1.180. Nel primo trimestre 2019 si registra comunque una buona tenuta rispetto all’analogo periodo del 2018: 250 contro 252.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.