Marconi e Fagni (Lega): “Dopo aumento costi i lavori nei cimiteri di Altopascio sono dovuti”

Lavori al cimitero di Spianate, non mancano le polemiche. A sollevarle sono i consiglieri comunali della Lega di Altopascio, Simone Marconi e Francesco Fagni: “Questa giunta – dicono – ha la facoltà di far sembrare straordinario ciò che dovrebbe essere di ordinaria programmazione, soprattutto dopo l’aumento del costo dei loculi approvato lo scorso anno. Resterà nella storia l’affermazione dell’assessore Toci dello scorso anno in commissione dove disse che la giunta D’Ambrosio ha aumentato le tasse cimiteriali per evitare che Altopascio diventasse le isole Cayman dei defunti per poi correggersi e dire che l’aumento attuato giustificava i lavori nei cimiteri”.

“Bene, visto che è già passato un anno – proseguono i consiglieri – ci saremmo aspettati qualcosa di più. Ben vengano i lavori al cimitero di Spianate ma non è l’unico in sofferenza. C’è bisogno di una programmazione di lavori in tutti i cimiteri del territorio per rendere questi luoghi dignitosi. C’è bisogno di nuovi loculi, da noi già più volte richiesti e che questa amministrazione invece non ha mai nemmeno pensato di costruire, ed inoltre sarebbe il caso di prevedere delle telecamere di videosorveglianza che salvaguardino i visitatori durante le loro visite e che siano deterrenti contro i furti e il vandalismo alle tombe”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.