Sorpreso a imbrattare statua, 40enne denunciato

Beccato dalla polizia municipale di Pietrasanta mentre imbrattava una statua di bronzo, 40enne denunciato alle autorità giudiziarie.

L’opera in bronzo, dell’artista Roberto Santo, intitolata “Torso 175”, rappresenta, appunto, un torso umano appoggiato su un piedistallo di marmo nero, era stata collocata anni fa nella nuova rotonda di via Unità d’Italia all’angolo con via Tonfano a Marina di Pietrasanta. L’uomo che è stato fermato e identificato dagli agenti stava colorando la statua con scritte e disegni con alcuni pennarelli gialli e neri che sono stati sequestrati. Ora dovrà rispondere di danneggiamento in attesa delle decisioni dei giudici del Tribunale di Lucca sul suo caso. La statua è stata poi ripulita dagli addetti alla manutenzione del Comune. L’artista Roberto Santo, nato a New York da una famiglia di emigrati italiani, da anni ha scelto di vivere a Pietrasanta per perfezionare la propria creatività nei laboratori artistici locali. “E’ un episodio che si commenta da solo – fa notare Andrea Cosci, assessore alla polizia municipale – e nei confronti del quale c’è veramente poco da dire. Non siamo nemmeno di fronte ad una bravata ma ad un’azione che non ha nessun senso”.

v. b.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.