Stop risciò, Confesercenti: “Comune mitighi provvedimento”

Dopo l’off limits in centro storico e sulle mura dei Risciò a noleggio con un provvedimento di palazzo Orsetti, Valentina Cesaretti, responsabile dell’area lucchese di Confesercenti Toscana nord, interviene in favore degli imprenditori, coinvolti chiedendo al Comune di mitigare il provvedimento: “Vietare i risciò secondo noi è un errore. Soprattutto a stagione già iniziata e quindi quando gli imprenditori hanno già investito nelle proprie attività. Chiediamo al Comune un incontro per poter mitigare il provvedimento”.

“Comprendiamo lo spirito che ha animato il Comune per questa decisione, ma occorre un ulteriore approfondimento – insiste Cesaretti -. Vietare totalmente è sicuramente la cosa più facile ma non tiene conto degli imprenditori che hanno investito nelle proprie attività. Poteva essere redatto un regolamento specifico ad esempio individuando percorsi definiti (e protetti), limitare il noleggio ai soli maggiorenni e prevedere sanzioni pesanti per i trasgressori”. 
“Siamo disponibili – conclude la responsabile area lucchese di Confesercenti Toscana Nord – ad una ulteriore convocazione in Comune per una analisi più attenta della questione pronti a collaborare ad una soluzione che coniughi il rispetto delle norme, la sicurezza ma anche le attività commerciali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.