Servizio civile in tribunale, scadono i termini

Servizio civile in procura, sono stati prorogati i termini per presentare le domande e la documentazione per aderire ad uno dei due progetti attivati e che dovrà pervenire entro il 28 giugno. Due nuovi progetti per il servizio civile nell’ambito del programma Giovanisì. Il primo, dal titolo Digitalizzazione del mondo giustizia e passaggio al mondo penale, avrà una durata di dodici mesi, nel corso dei quali verranno impiegati complessivamente nove giovani per trenta ore di servizio settimanali, articolate su cinque giorni e saranno inseriti nei vari uffici della procura. Il secondo progetto, Giustizia al passo con i tempi e l’informatizzazione dei serivizi, avrà una durata sempre di dodici mesi e otto giovani saranno impiegati per trenta ore di servizio settimanalii, articolate su cinque giorni e saranno poi, anche loro, insieriti nei vari uffici della Procura. Questi due progetti rispondono alle necessità della procura della Repubblica e consentono la partecipazione dei giovani ai progetti di servizio civile. Ai volontari in servizio civile sarà corrisposto un trattamento economico di 433,80 euro mensili. Le domande di partecipazione possono essere presentate entro e non oltre il 28 giugno, esclusivamente on line accedendo al sito e seguendo le apposite istruzioni corredate di curriculum vitae.

Il principale obiettivo dei progetti è quello di garantire il miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi complessivamente erogati al cittadino, facendo sì che il ‘sistema giustizia’ venga percepito dal cittadino come fattore di sviluppo per il territorio. E’ intenzione dell’Ufficio creare per i giovani selezionati un’occasione di crescita personale e di apprendimento del funzionamento del sistema giustizia non limitato alla sola attività processuale ma comprensivo dei servizi rivolti al cittadino; un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva con acquisizione di nuovi strumenti di orientamento e di conoscenza utili nella scelta di ulteriori percorsi di studio o nella successiva ricerca di impiego.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.