Buratti: “Sentenza strage, appello conferma che non fu uno spiacevole episodio”

“Sono passati dieci anni da quella terribile notte. Il ricordo di quella tragedia è ancora vivo in tutti noi. La giustizia sta facendo il suo corso e la Corte d’Appello di Firenze nel confermare l’impianto della sentenza di primo grado del Tribunale di Lucca ribadisce che non è stato uno spiacevolissimo episodio, il caso o la mala sorte la causa del terribile disastro ma precise responsabilità. Le condanne non potranno alleviare le sofferenze dei familiari delle vittime, ma possono, e questo è il dovere della politica, indicare la strada affinché una tragedia simile non debba e non possa più accadere”. Sono parole del deputato del Pd Umberto Buratti a commento della sentenza d’appello sulla strage di Viareggio.

“Dobbiamo continuare a seguire e tenere viva l’attenzione su questa vicenda – continua l’ex sindaco di Forte dei Marmi -. Lo dobbiamo alle 32 vittime innocenti e alle loro famiglie che, con l’associazione Il Mondo che Vorrei, oltre a chiedere giustizia per il loro cari si sono battute e si battono per sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica su quanto sia importante la sicurezza nei mezzi di trasporto. E’ questo il testimone che Parlamento e Governo devono raccogliere affinché tutti quanti noi per il futuro possiamo dire: mai più”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.