Stalli per disabili, Passalacqua in sciopero della fame

Stalli per disabili, prosegue la protesta dell’associazione Luccasenzabarriere. E sfocia in un gesto clamoroso. Mentre va avanti ormai da due giorni il sit-in sotto al Comune, il presidente Domenico Passalacqua ha annunciato lo sciopero della fame, partito oggi (21 giugno) dalle 18,30.

“È da ieri pomeriggio che sono qui, compresa la notte, dormendo in macchina – le parole di Domenico Passalacqua -. Dalle 15 di ieri fino alle 18 di oggi nessuno dell’amministrazione si è avvicinato. Nessuno tranne Lemucchi, che si è fermato pochi minuti fa: ma niente di fatto. Mi trovo qui a prendermi le mie responsabilità, sacrificandomi per quelle persone che non hanno ancora una risposta da oltre 1 anno e mezzo. Le risposte non sono ancora arrivate. Non siamo qui a fare pena a qualcuno, siamo qui a lottare per un diritto. Il fatto che il 3 si riunisca la commissione non ci tocca: questa cosa la dovevano fare da tempo. Nessuno di questa amministrazione si è presentato davanti a noi: è vergognoso”.
Ieri sia l’amministrazione con una nota che l’assessore Celestino Marchini aveva rassicurato l’associazione sul fatto che il confronto ci sarebbe stato, ma Passalacqua ha deciso che vuole avere risposte subito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.