Torre del Lago si veste a festa per Puccini

Più informazioni su

Costumi di scena nelle vetrine dei negozi, vetrofanie dedicate, una cartellonistica tutta nuova, tovagliette, cartoline, e poi musica, tanta musica sia in via Battisti che sul Belvedere, ma anche negli edifici pubblici, Farmacia comunale compresa. Quest’anno Torre del Lago si veste di Puccini. Il tutto a coronare una campagna ad hoc con promozioni pensate per i commercianti della frazione ma che potranno essere ampliate a tutto il territorio comunale.

E’ stata un vero successo la campagna di promozione i Luoghi del cuore di Giacomo Puccini, promossa dall’amministrazione comunale di Viareggio e dalla Fondazione Festival Pucciniano, in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini.
Un progetto nato e pensato per raccontare il programma del Festival ma anche per coinvolgere il tessuto economico e sociale di Torre del Lago e di Viareggio creando atmosfere pucciniane non solo in riva al lago ma anche nel resto della città.
L’iniziativa è stata illustrata ai rappresentanti delle categorie economiche dall’assessore alla cultura Sandra Mei e l’assessore al turismo Patrizia Lombardi che, insieme al presidente della Fondazione Alberto Veronesi e alla direttrice del Museo Puccini Patrizia Mavilla, nel corso di una serata che si è tenuta al Gran Teatro di Torre del Lago: l’obiettivo comune, quello di promuovere il territorio e soprattutto di manifestare l’orgoglio di un legame speciale e intimo con Puccini, musicista tra i più amati e rappresentati al mondo.
Sono in tutto, per adesso, 70 le attività commerciali e ricettive che hanno aderito all’iniziativa: a tutti gli esercenti sarà messo a disposizione un espositore per flyer con il programma e cartoline pucciniane, vetrofanie dedicate ai luoghi pucciniani e fino 10 biglietti ciascuna, del costo di 1 euro, validi per assistere alle prove generali de La Bohème in programma il 17 luglio prossimo.
Per i clienti delle attività che hanno aderito all’iniziativa, un gadget ‘Pucciniano’ da ritirare al bookshop del Teatro: basterà presentarsi con lo scontrino del negozio.
Per tutti gli operatori che hanno confermato l’adesione sono stati riservati omaggi per assistere alla prova generale de La Bohème.
Per i residenti di Torre del Lago invece, un pensiero speciale: l’ingresso gratuito alla villa del maestro.
“Emozione e consapevolezza sono l’essenza della campagna I luoghi del cuore di Giacomo Puccini; l’emozione che nasce dalla musica del maestro e la consapevolezza di vivere il territorio che l’ha ispirato. La grande musica di Puccini nasce fra Torre del Lago e Viareggio, dal lago al mare, passando per la città. E il territorio torna protagonista – commenta l’assessore alla Cultura Sandra Mei -. Così, come accade per tutte le città dove si celebrano i grandi della musica, a Torre del Lago e a Viareggio si respirerà aria festivaliera. In questo modo, ognuno di noi diventa un piccolo ambasciatore della grande musica di Giacomo Puccini”. “Riteniamo importante raccontare il territorio – commenta l’assessore al turismo Patrizia Lombardi -: la presenza di Puccini sia a Torre del Lago che a Viareggio deve essere forte e costante. Un percorso di identità dal quale trarrà benefici l’intero tessuto economico: una sinergia che ha lo scopo di promuovere il Festival Pucciniano e di conseguenza dare un valore aggiunto a questa terra ricca di patrimonio naturalistico, balneare, gastronomico e culturale. Le rappresentanze economiche che abbiamo incontrato hanno molto apprezzato sia il loro coinvolgimento che i progetti proposti e le adesioni confermano il successo dell’iniziativa”. Intanto al Gran Teatro fervono i preparativi per accogliere il pubblico internazionale che già numeroso ha prenotato per assistere alle opere in cartellone per il 65esimo Festival Puccini. La prima è in programma per il 12 luglio prossimo: in scena La fanciulla del West.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.