Altopascio, nuove regole per i rifiuti del mercato

Cambiano le modalità per la gestione dei rifiuti provenienti dal mercato settimanale di Altopascio. La nuova disposizione è stata resa nota oggi con la pubblicazione di un’ordinanza da parte dell’amministrazione comunale. Le nuove regole entreranno in vigore a partire dal prossimo giovedì (4 luglio) ma ci sarà una prima fase sperimentale della durata di quattro settimane per dare modo agli ambulanti di adeguarsi alle nuove normative. La necessità di un cambiamento nella gestione dei rifiuti, specie per quelli organici, era stata espressa in primis dagli stessi commercianti, al fine di rendere la zona compresa tra via Covour, piazza Ricasoli, piazza Tripoli, via Regina Margherita e via fratelli Rosselli, più vivibile sia dal punto di vista del decoro che dei cattivi odori. L’ordinanza sarà consegnata domani (27 giugno) a mano ai proprietari dei banchi.

“Il primo mese di questa ordinanza sarà sperimentale, per permettere a tutti di capire come funziona e abituarsi alle disposizioni – spiega l’assessore all’ambiente Daniel Toci -. Confidiamo anche nella collaborazione dei proprietari dei banchi del mercato: insieme possiamo raggiungere un bel risultato, importante per tutti. L’idea di questa ordinanza nasce insieme ad Ascit per migliorare la raccolta nel giorno di mercato, evitare l’esposizione non corretta dei rifiuti e cercare così di differenziare e riutilizzare la percentuale più alta possibile di rifiuto prodotto in quella giornata, mandandone il meno possibile alla discarica: penso a carta e cartone, ma anche alla plastica e ai residui di frutta e verdura”.
Nel dettaglio l’ordinanza prevede, per quanto riguarda il mercato merceologico, che ad ogni ambulante vengano forniti dei sacchi per la raccolta degli imballaggi in plastica che, una volta riempiti, dovranno essere posizionati a bordo strada nell’area assegnata. Carta e cartone dovranno essere invece raccolti separatamente e anch’essi posizionati nell’area apposita. Inoltre saranno collocati, in un punto concordato, dei cassonetti per la raccolta di piccoli quantitativi di materiale indifferenziato. Per quanto riguarda il mercato ortofrutticolo invece, i rifiuti organici e le cassette di plastica dovranno essere depositati all’interno dei bidoni appositi che verranno consegnati in vari punti del mercato, accanto ai cassonetti dovranno essere depositate eventuali cassette di legno vuote.
“Il tutto viene svolto attraverso una collaborazione molto stretta con Ascit, con cui abbiamo iniziato una campagna di sensibilizzazione sul territorio, per informare i cittadini rispetto alla corretta differenziazione del rifiuto e raccogliere eventuali segnalazioni – conclude Toci -. In quest’ottica siamo presenti al mercato con il gazebo di Ascit, che distribuisce sacchetti, vademecum sulla raccolta e fornisce informazioni utili anche rispetto alla possibilità di avere sgravi sulla bolletta dei rifiuti se si smaltisce l’organico con la compostiera; prossimamente andremo sul territorio per fare la stessa attività anche nei condomini e negli esercizi commerciali e abbiamo intenzione di replicare la presenza del gazebo anche in occasione degli eventi e delle manifestazioni pubbliche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.