Lucchese in D, Tambellini scrive a vertici Figc e Lnd

Lucchese in serie D, si muove il Comune. Lo fa dopo la sentenza di ieri (1 luglio) che ha ufficializzato il fallimento della società dopo che la squadra si era miracolosamente salvata ai playout con il Bisceglie.
Il sindaco Tambellini ha firmato oggi, infatti, la lettera indirizzata al presidente della Figc, Gabriele Gravina e al presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Cosimo Sibilia con la quale, “preso atto della sentenza di fallimento della società Lucchese Libertas srl emessa dal tribunale di Lucca ieri”, si legge nella lettera, esprime la volontà che la città di Lucca possa partecipare con un sodalizio sportivo rappresentativo e di nuova costituzione, a un campionato della Lega Nazionale Dilettanti, ai livelli più alti di quest’ultima.

L’amministrazione comunale, così specifica il sindaco, metterà a disposizione lo stadio comunale Porta Elisa e nei prossimi giorni provvederà a “indire una manifestazione di interesse aperta a soggetti seriamente intenzionati a dare vita a una società che possa rappresentare la città di Lucca in un campionato ufficiale Figc/Lnd già dalla stagione sportiva 2019-2020”.
Il primo cittadino ha poi assicurato i due presidenti che ogni successivo passaggio sarà sottoposto ai rispettivi organi sportivi in modo da concretizzare in tempi rapidissimi quello che è definito “un obiettivo comune dovuto alla città e alla sua storia sportiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.