Dall’Alta Versilia per gettare rifiuti: visto e multato

Incastrato da una segnalazione di una concittadina. Una foto, la targa scritta su un foglio, la “prova” dei rifiuti lasciati a due passi del greto del Fiume Versilia, in località Pescarella, hanno permesso alla polizia municipale del Comune di Pietrasanta di risalire ed identificare un cittadino dell’Alta Versilia. Il cittadino, residente in un comune limitrofo, aveva abbandonato sacchetti, plastica ed altro materiale. Non era la prima volta. A tradirlo è stata la sua serialità. Un comportamento ingiustificabile anche alla luce della presenza dei numerosi centri di raccolta e del servizio porta a porta che viene svolto anche nel suo comune di residenza. L’uomo dovrà pagare un ammenda di 150 euro.

“La sanzione non è sufficiente qualunque sia l’importo applicato. – spiega Elisa Bartoli, vicesindaco ed assessore all’ambiente – Questi comportamenti andrebbero puniti con i lavori socialmente utili. Le segnalazioni dei cittadini, come dimostra anche questa particolare situazioni, sono molto preziose perché ci permettono laddove non ci sono fototrappole o telecamere, di risalire ai campioni della maleducazione, identificarli e multarli. In questo particolare caso siamo di fronte ad un comportamento abituale: non era infatti la prima volta”.
Restando in materia di rifiuti l’amministrazione comunale di Giovannetti ha dato il via libera per l’attivazione dal 15 luglio anche dell’isola ecologica nel parcheggio di piazza IV Novembre a Motrone in anticipo rispetto agli altri anni. Il modernissimo centro di raccolta mobile – è formato da più contenitori suddivisi per rifiuto (indifferenziato, organico, carta, cartone, multi materiale, vetro e pannolini) – sarà attivo h24, sette giorni su sette, con l’obiettivo di andare incontro alle esigenze delle seconde case e dei turisti nel periodo estivo.
“Non ci sono giustificazione all’abbandono di rifiuti – conclude la Bartoli – perché il nostro comune mette a disposizione tutte le tipologie di servizio: dal porta a porta ai centri di raccolta fino alle isole mobili di Strettoia e Motrone per rispondere a particolari esigenze dei cittadini e dei turisti. Chi abbandona rifiuti, di qualunque genere siano, dimostra pigrizia, nessun rispetto per la città ed il pianeta in cui vive e per tutti gli altri cittadini che invece rispettano le regole”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.