Da abbattere undici olmi malati sulle Mura

Giù altri alberi malati sulle mura. Saranno presto abbattuti undici piante sulle Mura di Lucca. In particolare si tratta di sette olmi (Ulmus minor) morenti sul baluardo San Salvatore e quattro già secchi sulla piattaforma San Frediano colpiti tutti dalla grafiosi.

La grafiosi (Ophiostoma ulmi) è un fungo che infetta le piante di olmo, in particolare le specie europee (come l’olmo campestre). Questa patologia è arrivata in Europa probabilmente dall’Asia attraverso legname infetto già negli anno Venti del Novecento. Il fungo si insedia nei fasci vascolari della pianta determinando l’occlusione degli stessi, con conseguente difficoltà di acqua e linfa a raggiungere la chioma, ed emettendo sostanze tossiche; pertanto le foglie appassiscono e seccano a partire dai rami più estremi fino ad interessare tutta la pianta. Il risultato finale è la morte dell’albero, talvolta anche in tempi molto rapidi soprattutto nei mesi più caldi e siccitosi.
L’amministrazione comunale, come già annunciato, provvederà alla sostituzione delle piante morte e abbattute in questi ultimi anni attraverso il progetto per il restauro e valorizzazione delle mura il cui studio di fattibilità è stato già approvato in giunta nel maggio scorso per un importo complessivo di 1,4 milioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.