Caffè e inchiostro, in ospedale dipendente Comune

Un pericoloso caffè “all’inchiostro” che ha costretto una dipendente del Comune di Barga a ricoverarsi per accertamenti in ospedale. Gli investigatori ipotizzano un’azione dolosa da parte di ignoti ma le indagini proseguono per capire cosa sia successo ieri mattina (15 luglio) nell’ufficio ragioneria del municipio di Barga.

Alle nove del mattino una dipendente insieme a un collega ha inserito le monete nella macchinetta del caffè dell’ufficio ma subito dopo averlo bevuto ha sentito immediatamente uno strano retrogusto in bocca, molto amaro. Il collega, che stava per bere il suo caffè a quel punto ha controllato la vaschetta dell’acqua e ha notato della polvere scura galleggiare sul liquido. Momenti di autentico panico. La donna ha chiesto l’immediato intervento dei sanitari del 118 che l’hanno trasportata d’urgenza in ospedale per tutti gli accertamenti di rito mentre i carabinieri hanno avviato subito le prime investigazioni.
I militari hanno notato che nell’armadietto di fianco alla macchinetta erano presenti i toner da smaltire dell’ufficio, riposti in alcune scatole al cui interno era presente la polvere nera tipica dell’inchiostro e uguale alla polvere ritrovata all’interno della macchinetta del caffè.
La donna sta bene ma per i carabinieri è impensabile che un tale quantitativo di polvere d’inchiostro sia finita casualmente nel contenitore dell’acqua della macchinetta del caffè e credono possa trattarsi di un sabotaggio e hanno avviato altre indagini per comprendere meglio l’accaduto pur non escludendo le altre ipotesi.
Il vicesindaco e altri dipendenti erano presenti all’arrivo dei carabinieri e del 118 e hanno fornito ogni indicazione possibile per capire come sia potuta accadere una cosa del genere. La polvere dei toner di ultima generazione è comunque una sostanza tossica che può provocare problemi alla salute, specie se ingerita.
La donna se l’è cavata solo con tanta paura e un po’ di mal di stomaco.

Vincenzo Brunelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.