Strada privata a Pozzuolo, 2 soluzioni dal Comune

Strada declassata sulle colline di Pozzuolo, Comune al lavoro per trovare una soluzione. Due sono le ipotessi allo studio dell’amministrazione comunale per riportare alla fruibilità dei cittadini la sentieristica Cai e dei Monti Pisani legata alla via del Campaccio a Pozzuolo, recentemente declassata da via vicinale a strada privata.

“Il declassamento di alcune vie vicinali da pubbliche a private – spiega l’assessore ai lavori pubblici Celestino Marchini – rientra in una complessiva riorganizzazione che stiamo portando avanti per concentrare i nostri interventi di manutenzione sulle strade di maggiore interesse, anche in considerazione delle risorse limitate di cui disponiamo. Si tratta in genere di vie sottoutilizzate o non utilizzate per niente, ma è chiaro che nel caso specifico, che mi è stato segnalato già nelle scorse settimane dal consigliere Gabriele Olivati e da alcuni cittadini, si tratta invece di una strada utilizzata dagli abitanti della zona e più in generale da chi pratica attività sportiva all’aria aperta”.
Per questo motivo l’amministrazione sta lavorando a due possibili soluzioni. Nel primo caso si prevede di riconvertire la via del Campaccio da privata a pubblica, riportandola in questo modo all’uso promiscuo di pedoni, ciclisti e automobilisti. Una seconda soluzione prevede di realizzare, con l’apporto dei privati frontisti della via del Campaccio, un nuovo collegamento con la sentieristica della zona utilizzando tratti di viabilità già esistenti.
La seconda soluzione dovrà ovviamente essere approfondita e verificata sul posto, prima di tutto con chi conosce la zona. Per questo l’assessore Marchini, non potendo partecipare all’incontro di questa sera (17 luglio) a Vicopelago “per sopraggiunti impegni personali”, come si spiega in una nota (l’incontro è stato organizzato dal consigliere di Casapound, Fabio Barsanti, ndr), inviterà una rappresentanza dei cittadini per un sopralluogo congiunto con i frontisti di via del Campaccio, rappresentanti dei Cai e i tecnici comunali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.