Quantcast

Stop ai temporary store a Lucca Comics and Games

Basta con i temporary store, soprattutto se venderanno alimenti: saranno possibili attività temporanee soltanto con il via libera degli organizzatori. Stop ai temporary store di produttori e distributori nel centro storico, dunque, durante Lucca Comics&Games: è questo il segnale forte del Comune. Sarà invece possibile aprire attività temporanee di vendita di prodotti attinenti alla manifestazione e solo con un via libera di Lucca Crea. È la decisione, del tutto innovativa, che integra la normativa regionale sul commercio, presa dall’amministrazione Tambellini in accordo con Lucca Crea per limitare la nascita dei temporary store, che negli ultimi anni sono notevolmente aumentati, creando un danno alla kermesse.

Così, dalla prossima edizione dei Comics, sarà possibile avviare un’attività temporanea solo dopo consenso dell’organizzatore dell’evento e solo per attività che non riguardano il settore alimentare. Inoltre l’attività temporanea potrà restare aperta solo per la durata dell’evento e nelle aree o nei locali dove questo si svolge, con possibilità di vendere esclusivamente prodotti attinenti alla manifestazione stessa. Ogni operatore commerciale può attivare un solo esercizio temporaneo (limitando così il fenomeno verificatosi in passato per cui una sola persona, magari esclusa dalla manifestazione per diverse ragioni, apriva più temporary shop) e, infine, per ragioni di sicurezza non è consentita la vendita di prodotti che per loro natura si prestano a essere utilizzati come oggetti che possono creare danni fisici o situazioni di rischio per l’incolumità pubblica.
“Abbiamo cercato di venire incontro alle esigenze di tutti – spiegano l’assessore alle attività produttive, Valentina Mercanti e il presidente di Lucca Crea, Mario Pardini -. L’obiettivo infatti è stato da una parte tutelare la manifestazione e dall’altra venire incontro alle richieste delle attività economiche, utilizzando anche le possibilità che oggi la legge regionale sul commercio dà alle amministrazioni comunali. Abbiamo trovato un accordo che premia tutti e mantiene centrale il valore di Lucca Comics&Games, grazie a un lavoro di squadra che ha visto allo stesso tavolo l’amministrazione comunale, Lucca Crea e i rappresentanti del commercio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.