Canzone napoletana al chiostro di S. Caterina con Animando

Sarà la canzone napoletana ad essere protagonista del primo appuntamento della rassegna Musiche d’estate tra torri e bastioni. Venerdì ( 2 agosto) alle 21,15 il chiostro di Santa Caterina farà da sfondo al recital Napoli nel cuore. Tra trifore gotiche e affreschi, in quel luogo da poco riaperto al pubblico, tre artisti condurranno gli appassionati tra le note della tradizione partenopea. Il baritono Giovanni Mazzei del Maggio musicale fiorentino, il soprano Michelle Buscemi forte di numerose collaborazioni internazionali e il giovane pianista e compositore lucchese Stefano Teani, che nell’estate del 2016 Riccardo Muti ha scelto per frequentare la sua Italian opera academy come maestro collaboratore.

Un repertorio prezioso, quello in programma, che spazia da Eduardo Di Capua a Domenico Modugno, da Andrea Bixio ad Antonio De Curtis – il Totò di Malafemmena – fino a Francesco Paolo Tosti, Lucio Dalla, Pino Daniele. Dall’epoca d’oro della canzone napoletana, quella che si afferma a partire dal 1880, fino alle espressioni contemporanee di un genere che ha saputo mantenere un suo linguaggio. Pezzi che hanno accompagnato le vicende di emigrazione, che hanno unito le classi sociali e trasformato l’identità stessa della città sul golfo. Canzoni che si sono affermate anche grazie a quella particolare forma di teatro che è stato il varietà, che hanno coinvolto compositori e poeti, sorrette da una vivace editoria musicale. “Soprattutto – commenta Paolo Citti, presidente di Animando – ascolteremo brani che ancora oggi sanno raccontare delle storie. Lo facciamo con la curiosità verso ogni espressione artistica che caratterizza l’impegno di Animando: per noi non c’è differenza tra musica di tradizione, classica o pop. A interessarci è solo la qualità e la serietà dell’esecuzione”. Il recital Napoli nel cuore è curato da Animando e fa parte del calendario di Real Collegio Estate, cornice che ospiterà talk, concerti e spettacoli teatrali nel chiostro di Santa Caterina fino al 15 settembre. L’ingresso è a offerta libera. Si accede all’area dello spettacolo da via della Cavallerizza, di fianco alla basilica di San Frediano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.