Pd Pietrasanta: estate, turismo in caduta libera

Più informazioni su

Stagione turistica a rilento, piazze e strade vuote. E’ un quadro a tinte fosche quello che dipinge il Pd di Pietrasanta: “Le voci sempre più insistenti da parte di commercianti ed operatori del settore, la vista sconsolata di strade e piazze vuote. La presa di coscienza da parte anche della stampa regionale e locale, niente smuove l’amministrazione comunale”.

“In questi giorni – aggiunge il Pd – viene certificato il fallimento, o quanto meno lo stato disastrato, della stagione turistica versiliese ma questo non fa notizia. Per l’amministrazione comunale esistono solo le beghe interne, i video per dare patenti di fedeli, fedelissimi o traditori. Dell’urlo disperato dei commercianti e dei cittadini non si interessa nessuno, gli si contrappone una paio di eventi di nicchia e magari anche un bel rosiconi.  Ma l’economia del territorio non può basarsi su un paio di eventi di nicchia, su un Dap Festival (sic.) o su chissà quale altro specchietto luccicante. Un’economia turistica come quella della Versilia e di Pietrasanta deve essere coltivata, programmata, curata per tempo nel tempo. Speravano in quelli dei bauli. I bauli li han portati si son comprati 3 alberghi e poi hanno lasciato vuoto il resto del territorio. Il nostro territorio non può permettersi di continuare in questo modo, il mantenimento di un trend di questo tipo può solo che sfociare nel fallimento tecnico per la nostra zona. L’amministrazione comunale invece che perdere tempo in comunicati stampa, video ed equilibrismi in consigli comunali che parlano di tutto fuorché della città, inizi veramente ad impegnarsi per il presente e per il futuro. Un serio programma di decoro urbano, non due sgambatoi di dubbio gusto ed utilità, un serio programma di eventi diffusi nel territorio abbandonando un concetto, se non superato oramai deleterio, che vede tutto ruotare intorno alla Versiliana ed al centro città. Solo lavorando seriamente e non sperando nella benevolenza di fantomatici benestanti, si può ricostruire un offerta turistica a 360 gradi in grado di sostenere il territorio, l’economia del territorio ed i suoi 20.000 e passa abitanti. Come sempre noi ci siamo, per aiutare, dare pareri e/o consigli. Ci siamo per l’amministrazione che visti i non risultati conseguiti fino ad ora, potrebbe per una volta anche provare ad ascoltare e ci siamo anche per i cittadini per ascoltarli e farci carico per quanto possibile delle loro istanze”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.