Presidio a Viareggio contro il decreto sicurezza bis

Domani (21 agosto) Porti Aperti, coordinamento di Associazioni versiliesi, organizza un presidio alla passerella Luciana Pacifici, davanti a Tito del Molo, contro la conversione in legge del decreto sicurezza bis.

“Mentre l’applicazione di questa nuova disumana legge ha come conseguenza il protrarsi delle sofferenze dei migranti confinati in mare aperto sulla Open Arms il Tar del Lazio si è già pronunciato contro i decreti salviniani. Il decreto sicurezza bis stravolge i principi della Costituzione Italiana e infrange le norme basilari del diritto internazionale. Restiamo umani, promuoviamo la solidarietà, difendiamo la democrazia e il pluralismo, contrastiamo ogni forma di razzismo e di fascismo, accendiamo tante luci contro la paura”.
Hanno aderito Anpi Viareggio, Anpi sezione Gino Lombardi, Anpi provinciale Lucca, Arci Lucca-Versilia, Brigata mutuo sociale per l’abitare, Associazione Casa delle Donne Viareggio, Cgil Provincia di Lucca, Circolo Alex Langer Viareggio-Versilia, Circolo Terzo Mondo Pietrasanta, Laboratorio contro la repressione Sacko, Legambiente Versilia, Partito comunista italiano sezione Viareggio e sezione Versilia, Potere al Popolo Versilia, Refugees Welcome Italia gruppo Versilia, Rifondazione Comunista Viareggio, Senza Confini, Sinistra Italiana Versilia, Unione Inquilini, Viareggio Meticcia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.