Nuova targa per ricordare l’eccidio di Massarosa

Ricordare, perchè le giovani generazioni non cadano nello stesso tragico errore. Questo il messaggio lanciato durante l’iniziativa organizzata ieri (2 settembre) a Villa Minutoli a Massaciuccoli. Un concerto per ricordare le 11 persone uccise dai soldati nazisti in ritirata durante la Seconda Guerra Mondiale proprio il 2 settembre del 1944.

Almeno una cinquantina di persone hanno risposto presente all’appello con la storia. Tra loro anche il presidente del consiglio comunale di Massarosa Claudio Marlia e l’assessore alla cultura Michela Dell’Innocenti. Organizzato dal Circolo Amici della Musica Alfredo Catalani di Porcari e Lucca il concerto ha visto protagonista un quartetto d’archi (Giacomo Rafanelli, Tommaso Vannucci, Antonio Flavio Pavani e Beatrice Guarducci) assieme al soprano Silvia Pantani. Hanno proposto al pubblico melodie di Vivaldi e Albinoni, Boccherini e Catalani, Puccini e Barber con un unico tema centrale, la follia e la guerra. Fu un vero e proprio atto di follia, verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, a segnare la tragica morte delle undici vittime innocenti fucilate dai tedeschi proprio a pochi passi da Villa Minutoli.
A ricordare l’eccidio oggi esiste solo una piccola targa plastificata e deteriorata dal tempo che si trova all’ingresso del paese di Massaciuccoli, proprio accanto all’area archeologica. Per questo l’amministrazione comunale ha preso l’impegno di sostituirla quando prima con una più consona targa in marmo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.