Gino Paoli fa il pienone alla Bussola

Più informazioni su

Straordinarie melodie e aneddoti a piene mani: il ritorno di Gino Paoli alla Bussola di ieri sera (14 settembre) ha regalato emozioni davvero a getto continuo in una serata magica. Paoli ha regalato alla folta platea i capolavori del suo repertorio che si perde nel tempo sino a arrivare agli ultimi successi, non tralasciando però emozionanti incursioni nel repertorio di altri grandi autori tra cui Luigi Tenco, Fabrizio De Andrè e Bruno Lauzi, accompagnato al piano da un superlativo Danilo Rea.

“Ho cominciato con Bussola on stage, poi piacqui a Bernardini e sono ritornato tante volte – ha esordito Paoli appena salito sul palco– qui mi sono permesso di mandare a quel paese il pubblico, nonostante mi applaudisse. E la sera dopo, nonostante tutto, ci fu la fila fuori del locale per entrare. La Bussola e la Versilia devono tantissimo a Bernardini, un uomo buono, davvero un grande a cui dedico questo ritorno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.