Torna LuccAutori con ospiti d’eccezione e servizi in Rai

Tantissimi ospiti, 25 racconti tutti da sfogliare e un unico obiettivo: far capire che la carta stampata ha ancora tanto da festeggiare. Il festival LuccAutori e il premio letterario Racconti nella rete tornano quest’anno con tante candeline importanti da soffiare e un programma per tutte le età fatto di poesia, arte, comicità e persino tuffi nel passato su uno dei palcoscenici più famosi d’Italia: Sanremo. A presentare le nuove edizioni, che si svolgeranno dal 20 settembre al 6 ottobre alla biblioteca Agorà, palazzo Bernardini e Villa Bottini, il presidente di LuccAutori Demetrio Brandi alla presenza dell’assessore Stefano Ragghianti, dei rappresentanti della Fondazione Giovanni Pascoli, una delle novità di questa nuova edizione, e da compagni storici quali la Fondazione Mario Tobino, Rotary Club e Provincia di Lucca, rappresentata da Rossana Sebastiani.

L’apertura del festival si terrà venerdì (20 settembre) con un appuntamento completamente dedicato ai giovani: alla biblioteca Agorà a partire dalle 9 insieme ai ragazzi dell’Istituto Carducci saranno presenti le scrittrici Laura Orsolini e Annalisa Strada.
“Una storia gloriosa quella che si portano alle spalle questi due grandi eventi – ha commentato Ragghianti – Una formula semplice ma a quanto pare inossidabile. Il nostro è un paese in cui il numero degli scrittori supera quello dei lettori, ma sostenere i libri è importante: a mio parere i ‘funerali’ della carta stampata sono stati celebrati ingiustamente e troppo presto. Il fascino dei libri continua a persistere e dobbiamo aiutarlo ad avere vita”.
“Da tempo il Rotary è impegnato nel sostegno di LuccAutori e ne siamo molto felici – ha detto il presidente Domenico Fortunato – In questa edizione siamo presenti in modo particolare per la presentazione del libro ‘Sanremo story’, libro del giornalista e conduttore televisivo Bruno Gambarotta che negli anni ha raccolto foto e ricordi di ben 70 anni di festival della musica italiana. Il Rotary non permetterà mai che la carta stampata venga messa in secondo piano – ha proseguito il presidente – Da anni sosteniamo il laboratorio ‘Nati per leggere’ in cui si insegna ai bambini fin dalla tenerissima età ad ascoltare storie. Il profumo dei libri e il silenzio che c’è nella stanza ogni volta che un operatore legge una fiaba non deve sparire”.
Ma entriamo un po’ nel vivo dell’evento: anche quest’anno una grande attenzione viene rivolta ai giovani, anche se purtroppo i numeri parlano chiaro. La fascia d’età che scrive di più è infatti quella over 50, mentre i giovani siedono sui posti più bassi del podio. Continuando con i numeri si può notare anche quanto la vena dello scrittore colpisca più il genere femminile anziché quello maschile, che comunque nel concorso lucchese registra un buon numero di penne. Nel programma del festival anche la mostra ‘Racconti a colori’, che sarà inaugurata il 28 settembre a Villa Bottini. La mostra vedrà la partecipazione degli studenti del liceo artistico Passaglia , impegnati nella realizzazione dei disegni ispirati ai 25 racconti vincitori del premio Racconti nella rete. In contemporanea il 28 settembre partirà anche la mostra dedicata a Leonardo Da Vinci con disegni di importanti artisti contemporanei come Sergio Staino, Lido Contemori, Giuliano Rossetti e Marco De Angelis. Tra gli eventi da segnalare anche quello che vedrà protagonista il poeta Ennio Cavalli il 2 ottobre nell’aula magna dell’Isi Barga che terrà una conferenza su Giovanni Pascoli. Gli incontri con gli studenti proseguiranno con le ‘Occasioni Tobiniane’, in programma venerdì 4 e sabato 5 ottobre a Villa Bottini, naturalmente a cura della Fondazione Mario Tobino. Sabato 5 ottobre anche l’intervento del fumettista e illustratore Bruno Cannucciare e dell’attrice Franca Minnucci che leggerà alcuni brani tratti da ‘Per le antiche scale’ di Mario Tobino. Sarà inoltre assegnato il premio del giornale umoristico Buduàr al racconto di Cinzia Montagna (Pavia) dal titolo ‘Quando l’Amilcare risorse’, e Aidr – associazione italiana digital revolution, che assegnerà un ipad al vincitore più giovane, Martina Scaramuzzino (Reggio Calabria) di 12 anni, autrice del racconto ‘Il desiderio’. Domenica 6 ottobre alle 18, poi, l’attore Lello Arena con l’anteprima assoluta del nuovo libro ‘Io, Napoli e tu’ scritto con Stefano Genovese. A Villa Bottini, sabato 5 e domenica 6 ottobre alle 16,30 si terrà invece la premiazione dei vincitori della 18esima edizione di Racconti nella rete. 
Un festival che approda anche in tv: sabato (21 settembre) Rai Tre Toscana dedicherà un servizio al Festival. Il presidente sarà poi anche ospite della trasmissione ‘Buongiorno Regione’, mentre sabato 5 ottobre a Villa Bottini sarà presente una troupe di Rai Parlamento che dedicherà la speciale ‘Spazio libero’ al festival cittadino. Su Ray Play, infine, Vittorio Castelnuovo dedicherà uno spazio all’antalogia Racconti nella rrete nella sua nuova rubrica dedicata ai libri. 

Per saperne di più sul programma e partecipare al premio Racconti nella rete visitare il sito ufficiale della manifestazione. 

Giulia Prete

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.