‘Immigrazione e intregrazione’, l’incontro con Volt Lucca

Lunedì (23 settembre) il team di Volt Lucca si incontrerà per affrontare il tema immigrazione e integrazione con Andreas Robert Formiconi, docente dell’università di Firenze e fondatore del progetto Laboratorio aperto di cittadinanza attiva. L’incontro si svolgerà al Jolly troll in via Montanara a Lucca, dalle 21,30 alle 23. 

“E’ innegabile – si legge in una nota di Volt Lucca – che l’emergenza migratoria rappresenti una sfida. Volt crede che non la si vinca con i porti chiusi, bensì con un modello efficiente ed efficace di accoglienza e integrazione a livello europeo per coloro che purtroppo si sono visti portar via tutto e per questo costretti a fuggire da una situazione disperata, ricercando un futuro migliore. Il rischio di rinunciare a battersi per i diritti di ogni essere umano è quello di abbandonare il paese all’odio verso ciò che viene percepito come diverso. La storia ci insegna che in passato questi episodi sono già avvenuti, oggi a subirli sono i migranti, un domani chiunque potrebbe esserne la vittima. Volt – si legge – è un movimento politico paneuropeo che crede in un’Europa unita che valorizzi i suoi cittadini e residenti, che sia in grado di massimizzare il potenziale di ognuno di loro e che si proponga l’obiettivo di raggiungere i più alti livelli di sviluppo umano, sociale, ambientale e tecnologico. Vogliamo innovare il modo di fare politica, dare ispirazione ai cittadini, lottare e credere per un futuro migliore”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.