Rifiuti a Camaiore, Cisl risponde a Cgil: “Stiamo solo difendendo i lavoratori”

Polemiche sulla questione della gestione dei rifiuti nel Comune di Camaiore. Il referente di Fit Cisl Luca Mannini commenta positivamente le assunzioni a tempo determinati ad Ersu annunciate dal sindaco Alessandto Del Dotto per fronteggiare temporaneamente il mancato passaggio dei lavoratori da Sea ambiente a Ersu, prima di rispondere alle accuse di Cgil e Fiadel. “Il grido di allarme che abbiamo lanciato lo scorso venerdì a fronte di quanto dichiarato dal sindaco, conferma che il nostro non era un grido infondato – sottolinea Mannini – e la logica conseguenza di una situazione di stallo nella vicenda che vede contrapposte le due società che fanno parte di Reti ambiente per lo svolgimento del servizio raccolta rifiuti nel Comune di Camaiore. Dichiarazioni, quelle del sindaco, che tranquillizzano, anche se solo temporaneamente, il disagio che stanno avendo i lavoratori Sea. I lavoratori infatti non staranno tranquilli finchè non avranno certezze future per il proprio posto di lavoro”.

Il rappresentante di Fit Cisl replica poi alle critiche rivolte all’organizzazione sindacale da Cgil e Fiadel. “Una presa di posizione di critica assolutamente gratuita in quanto nel nostro articolo di pochi giorni fa non si tirava in ballo nel modo più assoluto né la Cgil né la Fiadel – replica Luca Mannini -. Perciò non comprendiamo la finalità della loro critica a meno che, ci permettiamo di ipotizzare, l’articolo possa aver creato loro problemi con gli iscritti in quanto ha evidenziato il loro immobilismo sulla vertenza in oggetto”. Il referente Fit Cisl ribadisce poi alla Cgil di aver agito esclusivamente in difesa dei lavoratori, replicando all’infondatezza delle critiche piovute addosso all’organizzazione sindacale. “Il nostro – spiega Luca Mannini – non era altro che un semplice grido di allarme in difesa dei lavoratori Sea. Le critiche della Cgil mettono in discussione la nostra titolarità nella vertenza ma noi abbiamo iscritti sia in Sea sia in Ersu e stiamo partecipando a tutte le riunioni, da quelle in prefettura a quelle in Ersu e che soprattutto siamo firmatari del Ccnl, quel Contratto nazionale di lavoro contenente l’articolo 6 che disciplina il passaggio del ramo d’azienda cui tutte le sigle sindacali unitariamente stanno lavorando da tempo insieme ad Ersu e alla Prefettura di Lucca. Da parte nostra – conclude Mannini – stiamo solo esercitando il nostro diritto di fare sindacato senza pestare i piedi a nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.