Il filosofo Galimberti al Forum internazionale della formazione a Camaiore

“Non possiamo che definire arretrato quel pensiero che considera la tecnica come uno strumento a nostra disposizione, quando ormai è diventata l’ambiente che ci circonda e ci costituisce secondo quelle regole di razionalità che, misurandosi sui soli criteri della funzionalità e dell’efficienza, non esita a subordinare le esigenze dell’uomo alle esigenze dell’apparato tecnico”. Così il filosofo Umberto Galimberti preannuncia il suo intervento al Forum internazionale della formazione. Sarà lui il relatore che svilupperà il tema L’inquietudine nell’età della tecnica, declinazione del tema principale della terza edizione del forum, La cura di sé.

“L’uomo nell’età della tecnica ha una capacità di fare, ormai enormemente superiore alla sua capacità di prevedere gli effetti del suo fare. Questo dislivello tra l’uomo e il mondo artificiale prodotto dalla tecnica – spiega Galimberti – crea quell’ansia, che non nasce tanto dal “ritmo della vita moderna”, ma dalla complessità della cultura oggettivata incorporata dalla tecnica in rapporto all’insufficienza della cultura soggettiva del singolo uomo incapace di dominarla e quindi di starle al passo”. L’appuntamento con Galimberti è durante la seconda giornata del Forum, sabato (26 ottobre) al teatro dell’Olivo alle 15,30.
Cresce l’interesse verso il ricco parterre di ospiti prestigiosi che hanno confermato la loro presenza al forum. L’appuntamento si sta infatti affermando in particolare nel mondo della formazione, della scuola e della pedagogia: in pochi anni, grazie alla qualità e al livello di seminari e relatori, ha ottenuto grandi riconoscimenti. Dal 25 al 27 ottobre al teatro dell’Olivo di Camaiore assieme a Umberto Galimberti saranno presenti altri importanti relatori: da Luigina Mortari alla criminologa Roberta Bruzzone, da Dacia Maraini a Paolo Crepet, da Paul Ginsberg a Duccio Demetrio a Corrado Sinigallia, solo per citarne alcuni.
Il forum, giunto al suo terzo anno, è organizzato da Teseo assieme al dipartimento di formazione, lingue, intercultura, letterature e psicologia dell’università degli studi di Firenze e al Comune di Camaiore. La partecipazione al forum è gratuita. Per info si può chiamare la segreteria di Teseo ai numeri 0584.338275 – 338254 o visitare il sito all’indirizzo www.forumform.it.
Le iscrizioni saranno possibili da martedì (24 settembre).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.