Rapinano commerciante in negozio, caccia a due ladri

Sono entrati al Click Cafè, fingendosi clienti ma alla titolare quella coppia – un uomo e una donna di circa 25 anni e di origini straniere – non è sembrata molto raccomandabile. Tuttavia, i due falsi clienti dopo essersi aggirati tra gli scaffali nel negozio specializzato nella vendita di caffè in capsule, té e infusi si sono avvicinati di scatto al bancone, prendendo di mira il registratore di cassa. Con una mossa fulminea hanno arraffato i soldi dell’incasso, dopo aver chiesto alla titolare di cambiare delle banconote. Una scusa per rubare 400 euro in contanti e poi darsi alla fuga.

E’ caccia ai due malviventi, visti fuggire dalla vittima a bordo di un’auto scura in direzione di viale Puccini. La polizia, subito allertata dal negozio, indaga con l’ipotesi di rapina mentre la donna, accompagnata dal marito, si è recata in questura a sporgere denuncia nei confronti dei due malviventi che sono entrati in azione nel suo negozio di viale Catalani, poco dopo mezzogiorno di oggi (26 settembre).
Stando a quanto appreso finora, i due non erano armati e non hanno minacciato la titolare, che tuttavia resasi conto di quello che stava accadendo ha reagito cercando di fermare i due ladri. A quel punto è stata colpita e spintonata dai malviventi che sono usciti in strada. La vittima del raid è corsa all’esterno e ha visto salire i due su un’auto e allontanarsi a tutta velocità. Le volanti della polizia hanno iniziato subito le ricerche della coppia, che stanno continuando anche in queste ore.
I due giovani sono entrati nel negozio chiedendo alla titolare – che in quel momento si trovava da sola – di provare alcune capsule di caffè. Una scusa per prendere tempo, evidentemente, e trovare il momento giusto per agire: poco dopo, infatti, hanno rivolto un’altra richiesta alla donna. I due hanno chiesto il favore di cambiare alcune banconote ma quando la proprietaria ha accosentito, aprendo il registratore di cassa, i due hanno afferrato i soldi che si trovavano all’interno – in tutto circa 400 euro – e si sono diretti verso l’uscita. La donna, con coraggio e prontezza, ha però reagito e ha cercato di fermare i due ladri che però l’hanno spintonata per divincolarsi e fuggire. Sull’episodio sta indagando la squadra mobile, diretta dal commissario Silvia Cascino. Gli investigatori hanno ascoltato il racconto della donna per ottenere indizi utili a dare un volto e un nome ai due giovani che per il momento sono ancora ricercati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.