Pirogassificatore, entra nel vivo il percorso partecipativo

Nel mese di ottobre entra nel vivo il processo partecipativo Tutti nella stessa Barga, che ha come obiettivo quello di creare spazi di discussione e analisi sul progetto di realizzazione di un impianto di gassificazione nello stabilimento Kme Italy di Fornaci di Barga. “Dopo una prima fase svoltasi tra maggio e luglio – ha dichiarato il sindaco Caterina Campani – e dedicata all’ascolto dei principali portatori di interesse della comunità (persone che operano nell’associazionismo locale, professionisti, commercianti, sindacalisti, insegnanti), ora la parola passa ai cittadini. Saranno infatti organizzati tre laboratori, con la presenza di esperti in varie discipline per supportare la discussione dei cittadini che vi prenderanno parte”.

I tre laboratori di discussione si svolgeranno nei giorni 16, 23 e 30 ottobre nell’aula magna dell’Isi di Barga. Dagli incontri emergeranno raccomandazioni da inoltrare all’azienda Kme Italy, alla Regione Toscana e al Comune di Barga, affinché possano tenerne conto, ciascuno per il proprio ambito di competenza, prima che venga presa una decisione finale sull’ipotesi di realizzazione dell’impianto di gassificazione. Tali raccomandazioni, seppur non vincolanti, avranno un grande valore in quanto scaturite da componenti della comunità cittadina.
Il comitato di garanzia, l’organo indipendente che sovrintende allo svolgimento delle fasi del processo partecipativo, garantendone la totale imparzialità, ha deciso le modalità di reclutamento dei 90 partecipanti ai tre laboratori: 70 cittadini sorteggiati dalle liste anagrafiche del Comune di Barga; 10 cittadini firmatari della petizione promossa dal Comitato Insieme per la Libellula e trasmessa alla Regione Toscana in data 29 gennaio; 10 dipendenti dell’azienda Kme Italy.
Il coordinatore del processo partecipativo ha già inviato formale richiesta all’azienda KME e al Comitato Insieme per la Libellula affinché nominino i rispettivi 10 referenti.
Per quanto riguarda i 70 cittadini sorteggiati, sono stati già estratti i nominativi e gli interessati saranno contattati nei prossimi giorni da persone autorizzate dal Comune, per acquisire le adesioni in forma scritta. “Data la rilevanza dell’argomento trattato e delle raccomandazioni che potranno scaturire dagli incontri – conclude il sindaco Campani – invito caldamente chi sarà contattato ad aderire all’iniziativa”. Ciascuno dei tre laboratori inizierà alle 18 e si concluderà alle 22, con una pausa per la cena, offerta a tutti i partecipanti. Sono inoltre previsti un servizio di trasporto gratuito in caso di oggettivi impedimenti e un servizio di baby sittering se richiesto. Tutti i documenti prodotti dall’avvio del processo partecipativo fino ad oggi sono pubblicati sul sito internet (clicca qui).
Per eventuali chiarimenti: tuttinellastessabarga@gmail.com.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.