Una mostra sulle colonne restaurate del teatro di Elisa

Due colonne uniche in Europa. Così le ha definite Bernard Chevallier, direttore onorario dei Musées Nationaux de Malmaison et Bois-Préau, massimo esperto di storia napoleonica a livello internazionale e membro dell’associazione Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana. Ora queste due colonne, di proprietà dell’ente provinciale, sono state restaurate grazie al sostegno di Banco Bpm e del Rotary Lucca, oltre che della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che da anni rende possibile il lavoro di studio sull’epoca e sulle sue tracce nel nostro territorio, e vengono esposte fino al 18 ottobre nell’atrio dell’istituto bancario in piazza San Giusto 10 prima della ricollocazione nel loro ambito originario, il teatro di Elisa all’interno di Palazzo Ducale.

Le due colonne reggevano i palchetti ed erano 12 in tutto; sono state fatte realizzare da Elisa Bonaparte Baciocchi a maestranze lucchesi appositamente per il teatro di Palazzo, costruito nel 1806. Riportano le palmette, decorazione che contraddistingue tutti gli ambienti abitati da Elisa. Di tutte le colonne dei teatri di corte di epoca napoleonica in Europa, realizzati interamente in legno, solo questi due elementi si sono conservati.
L’esposizione curata da Beatrice Speranza nell’atrio della banca, realizzata dalla ditta Limuse Srl, racconta la storia del restauro, condotto da Laura Del Muratore. All’apertura interverranno Adelmo Lelli, responsabile della direzione territoriale tirrenica – Banco Bpm; Luca Menesini, presidente della Provincia di Lucca; Ilaria Boncompagni della Soprintendenza Abap per le province di Lucca e Massa Carrara; Domenico Fortunato, presidente del Rotary Club di Lucca; Velia Gini Bartoli per l’associazione Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana; Bernard Chevallier, direttore onorario dei Musées Nationaux de Malmaison et Bois-Préau; Alessandro Guadagni, del consiglio di amministrazione del Souvenir Napoléonien e coordinatore per l’Italia.
La mostra resterà aperta a ingresso libero dal 3 al 18 ottobre dal lunedì al venerdì con orario 8,20-13,20; 14,30-15,30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.