Storia attraverso la vita delle donne: ecco il corso

Più informazioni su

Leggere il passato attraverso le figure di donne che si sono imposte, attraverso le loro storie e i loro occhi. Tutta un’altra storia, la storia italiana attraverso le vite, le battaglie, le eccellenze delle donne: si chiama così il corso, promosso dall’associazione La Città delle Donne, con la collaborazione del Comune di Lucca, il supporto operativo della Maria Pacini Fazzi Editore e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che prenderà il via il prossimo 12 ottobre al Cred di via Sant’Andrea.

Un corso di storia attraverso le storie, gli occhi e le voci delle donne, rimaste per tanto troppo tempo nell’oscurità del nostro Paese. È questo l’obiettivo del percorso formativo presentato questa mattina (4 ottobre) a Palazzo Orsetti dall’assessora alle politiche di genere, Ilaria Vietina, da Emanuela Bianchi dell’associazione La città delle donne, dalla vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Lucia Corrieri Puliti, da Francesca Fazzi di Maria Pacini Fazzi editore e da Katia Giannelli dell’istituto superiore d’istruzione Pertini di Lucca. Scoprire o riscoprire il ruolo delle donne nella storia, le loro battaglie, il loro contributo al cambiamento della società nelle sue diverse articolazioni: ecco l’obiettivo del corso, che prende le mosse dalla collana Italiane creata e promossa da Maria Pacini Fazzi per proporre una sorta di viaggio attraverso la storia più recente del nostro Paese, affidato a studiose, giornaliste, scrittrici. In questo modo non verrà approfondita solo la storia delle donne come obiettivo fine a se stesso, ma anche come opportunità per rileggere la storia complessiva, comprendere le ricostruzioni parziali su cui si fondano molti stereotipi e discriminazioni che ancora oggi è difficile superare. Inoltre, altro tassello fondamentale, il corso verrà inserito all’interno dei percorsi formativi riconosciuti ai fini dell’aggiornamento degli insegnanti.
“La nostra città in questi anni ha fatto molto per divulgare la storia italiana attraverso le figure femminili – dichiara l’assessora Vietina – abbiamo riportato all’attenzione la vita di donne straordinarie, spesso sconosciute all’opinione pubblica, tutto questo grazie all’impegno dell’associazione ‘La Città delle Donne’ e attraverso la preziosa collana editoriale ideata da Francesca Fazzi. Questo corso rappresenta un’ulteriore opportunità per riappropriarci di un pezzo di storia dimenticata”.
“Il programma ripropone alcune epoche e biografie trattate nella collana ‘ Italiane’ per realizzare un percorso davvero originale lungo due secoli di storia italiana, attraverso la conoscenza di donne molto diverse per campo di impegno, periodo e provenienza geografica”, ha detto Emilia Bianchi.
“Sarà un progetto rivolto alla cittadinanza, di ogni età e formazione – afferma la responsabile del progetto per conto dell’associazione Cecilia Carmassi – perché l’intento è far conoscere un altro punto di vista ed altre protagoniste meno presenti nella storia per come l’abbiamo studiata sui libri di scuola”.
“È fondamentale conoscere la storia delle donne italiane, che hanno combattuto con coraggio e dignità e che hanno contribuito al progresso sociale e culturale e al miglioramento del nostro Paese – afferma Lucia Corrieri Puliti – la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha sostenuto questo progetto dell’associazione ‘La città delle donne’ che da anni è impegnata a promuovere e sviluppare iniziative che mirano a contrastare gli stereotipi e di conseguenza le discriminazioni nei confronti delle donne”.
Il corso. Il percorso prevede un primo incontro introduttivo, quattro incontri dedicati a diverse fasi storiche (Risorgimento, Fascismo, Assemblea Costituente, storia contemporanea) e due approfondimenti tematici. Inoltre, in particolare per gli insegnanti che frequentano ai fini dell’aggiornamento, sono previste 8 ore minime di lavoro in autonomia finalizzate alla produzione di biografie di donne da proporre per l’inserimento nella Enciclopedia delle Donne e oggetto di rappresentazione in occasione dell’8 marzo prossimo. Seguirà un evento finale di presentazione dell’intero percorso e confronto sugli esiti dello stesso e possibile prosecuzione per l’anno successivo. È prevista la libera fruizione da parte della cittadinanza anche a singoli incontri.
Il programma degli incontri. Gli incontri (a eccezione di quello iniziale) si svolgeranno il venerdì con orario dalle 16,30 alle 18,30 nella sala Maria Eletta Martini in via S. Andrea 33 a Lucca.
Sabato 12 ottobre appuntamento con La storia delle donne e le donne nella storia Vinzia Fiorino società italiana delle storiche (Università di Pisa) Nadia Verdile Fond. Valerio per la storia delle donne e curatrice coll. Italiane Mpf Editore. Venerdì 25 ottobre è la volta di Cristina Trivulzio e il contributo delle donne al Risorgimento e alla costruzione dell’Italia Nadia Verdile, autrice della biografia Trivulzio. Venerdì 15 novembre appuntamento con Fuori dalle scuole italiane! le leggi razziali nella vita delle donne di Lidia Luberto, autrice biografia Miriam Mafai Silvia Angelini dell’Isrec di Lucca. Venerdì 22 novembre, invece, ecco Madri costituenti: Lina, Nilde e le altre di Francesca Russo Università Suor Orsola Benincasa Laura Cesarano autrice biografia Lina Merlin Rosa Russo Jervolino (in attesa di conferma). Venerdì 13 dicembre si prosegue con L’Italia delle donne: Settant’anni di lotte e di conquiste con Livia Turco, presidente della Fondazione Iotti, Simonetta Soldani della Società italiana delle storiche (Università di Firenze), Maura Vagli, autrice della biografia di Adriana Seroni. Venerdì 17 gennaio è la volta di Oltre le news: il giornalismo come lettura del mondo con Nadia Verdile, autrice delle biografia di Matilde Serao e Lidia Luberto, autrice delle biografia Miriam Mafai della Rete Giulia (giornaliste unite libere autonome).. Venerdì 21 febbraio evento dal titolo Rita Levi Montalcini: le donne e la scienza con Marcella Filippa della Fondazione Nocentini associazione Donne e Scienza. L’8 marzo si terrà invece la manifestazione Voci: Impronte femminili nella storia italiana, progetto ideato e realizzato da enciclopediadelledonne.it in collaborazione con la Città delle Donne e Comune di Lucca. Il 18 aprile si terrà invece l’iniziativa conclusiva del progetto.
Per informazioni: cittadelledonne.lucca@gmail.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.