Unione Comuni Garfagnana protagonista a Lubec foto

C’è stata anche un po’ di Garfagnana tra i protagonisti di Lubec, il salone italiano giunto alla quindicesima edizione dedicato alle tecnologie applicate alla promozione dei beni culturali e del marketing territoriale. L’evento, si è tenuto anche quest’anno nella consueta e suggestiva cornice del Real Collegio di Lucca portando all’attenzione della community della cultura il tema patrimonio culturale e sostenibilità tra pubblico e privato. Trattandosi di un interessante opportunità di incontro con enti locali, fondazioni, imprese, professionisti, università per la promozione dei propri obiettivi e programmi di attività, l’Unione Comuni Garfagnana ha partecipato con un proprio stand sulla banca dell’identità e della memoria della Garfagnana illustrando attraverso le sue pubblicazioni, video, confronto con altri operatori, informazioni ai visitatori il centro di documentazione, l’animazione culturale e i progetti territoriali in essere con un particolare riguardo al tema della valorizzazione del territorio.

Su tale argomento è intervenuto il presidente Andrea Tagliasacchi, che nella sessione tematica Interaction cultural experience ha esposto l’esperienza della Garfagnana evidenziando come l’inestimabile patrimonio naturale e culturale diffuso che il suo territorio possiede sia alla base di grossi interventi di recupero realizzati e in atto e rappresenti un potenziale richiamo turistico di rilievo. A partire dal 2008 ha preso avvio un percorso fortemente voluto dalle amministrazioni coinvolte e le istituzioni locali per creare un circuito turistico e culturale delle rocche e dei castelli della Media Valle del Serchio e della Garfagnana “riportando in vita” una rete monumentale particolarmente diffusa in tutto il territorio dalle molteplici forme e caratteristiche attraverso i progetti Rocche e Fortificazioni e Ducato Estense. Il presidente ha inoltre illustrato come il territorio stia lavorando su esperienze che vedono l’incontro con tecniche innovative per stimolare e rendere maggiormente fruibile il territorio e i suoi aspetti di eccellenza in termini di valorizzazione del territorio e conservazione della memoria nell’ambito della banca dell’Indentità e della memoria della Garfagnana e della banca audiovisivi, con i risultati del progetto Erasmus+ Comiks di scambio tra giovani di Garfagnana, sud Corea e Giappone con produzione di animazioni digitali e fumetti ambientati sul territorio all’epoca di Ludovico Ariosto e anticipando l’attenzione che verrà presto data alla valorizzazione della figura di Fosco Maraini e rispondere al tema di come un personaggio del genere abbia scelto la Garfagnana come sua ’34esima casa’. “Alla luce di questo, consapevoli di vivere e amministrare un territorio ricco di eccellenze culturali e naturali, collocato tra due parchi e interessato da un’area MaB Unesco, luogo di sperimentazione e salvaguardia di prodotti tipici – conclude Tagliasacchi – partecipare a LuBeC permette di attivare nuove relazioni, far crescere creativamente la banca della memoria, entrare in contatto con professionisti e confrontarsi con altre esperienze pubbliche e private nonché presentare un territorio che oggi vuole essere un unico prodotto turistico per cui gli amministratori locali hanno condiviso un lungo progetto strategico finalizzato ad entrare nel mercato internazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.